Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Aquila vince Masterchef 10!

Logo HuffPost HuffPost 04/03/2021 Nicoletta Moncalero
- © Fornito da HuffPost -

“La vita in generale mi sta ripagando”. Sono le prime parole del decimo vincitore di Masterchef Italia: Francesco Aquila, 34 anni maître e docente di sala, pugliese, (anche se vive a Bellaria-Igea Marina). ”È valsa la pena stare lontano tanto - dice -. Tornerò da mia figlia vincitore. È una soddisfazione grandissima. È la finestra sul mio futuro”. Sul podio anche Irene Volpe e Antonio Colasanto. Irene ha stravolto tutte le regole, portando quattro portate indipendenti, che non seguivano la divisione classica di antipasto, primo, secondo e dolce. Antonio ha scelto i piatti della tradizione, di casa (il secondo, un piccione a bassa cottura, dedicato alla nonna). Aquila invece ha puntato tutto sull’innovazione: con l’antipasto e il dolce ha conquistato i giudici. 

 Prima del completo elegante, i giudici si mostrano in casacca. “Il nostro costume da supereroe, che dice a tutto il mondo chi siamo per davvero” dice lo chef Giorgio Locatelli. Si parte con lo skill test, in gara oltre ad Aquila, Irene e Antonio, c’è ancora Monir: tre livelli, tre step con tre vincitori e un eliminato.

Il primo piatto è a sei mani, quelle dei tre giudici, mai visti così affiatati come quest’anno. Involtini di sogliola a spirale, con quenelle di pernice e pomata all’aglio https://www.youtube.com/watch?v=ZtMkrcx8h3o , questo il primo piatto da copiare.

La prima casacca da finalista è per Irene, commossa alle lacrime. “Precisa, attenta e soprattutto brava ad accogliere i dettagli per il risultato finale. Riesci a tenere la mente lucida più degli altri” le dice Locatelli. 

 Restano i tre moschettieri a sfidarsi: Monir, Aquila e Antonio.

Secondo livello. Arrivano Enrico “Chicco” e Vittorio “Bobo” Cerea, ma a cucinare ne resta solo uno, Chicco Cerea, tre stelle Michelin con il ristorante “da Vittorio” a Brusaporto (Bergamo). Gli aspiranti chef devono copiare il suo piatto, seguendolo passo per passo: merluzzo con maionese alle erbe e cuore di lattuga all’nduja. 

Il migliore è Aquila, “sei quello che l’ha interpretato al meglio, hai equilibrato quantitativi e proporzioni e questo è fondamentale”, gli ha detto Cerea. È lui il secondo finalista a raggiungere Irene con la casacca firmata col suo nome.

Restano in gara Monir e Antonio, che pare un po’ scoraggiato, non si aspettava di dover lottare fino all’ultimo per accedere alla sfida finale. Mauro Colagreco è l’ultimo ospite, chef numero uno al mondo nella classifica “50 Best Restaurants”, tre stelle Michelin con il suo “Mirazur” a Menton. 

Lo chef assegna i due piatti: per Monir una rosa di pesce agli agrumi (con tre diverse gelatine), per Antonio “Dark Side of the Moon”, un San Pietro nascosto in una pellicola di aglio nero e una cialda di riso (sempre nera). Un’ora di tempo. Antonio è in gran difficoltà con il suo piatto. Ma alla fine è lui ad aggiudicarsi l’ultimo posto per la finale. “Ci hai colpiti fin dal primo giorno” gli dice Barbieri. Si chiudono le porte di Masterchef invece per Monir, che esce cantando.

- © sky -

Mamma sono tanto felice, dirige l'orchestra @Antoninochef, canta Monir#MasterChefItpic.twitter.com/bSApmr7TGd

— Sky (@SkyItalia) March 4, 2021

 È tempo della sfida finale. Aquila è nel bancone in prima fila, dietro Irene, in ultima fila Antonio. Arrivano tutti gli aspiranti chef di questa decima edizione a dare il tifo. Momento lacrima con Cristiano che annuncia di aver già cambiato vita. A tifare ci sono però anche le famiglie, i genitori dei tre finalisti.

I menù personali sono pronti, quattro portate da presentare in due ore mezza. Antonio punta sulla tradizione, in carta ci sono piatti della sua famiglia, un secondo, il piccione, è in ricordo della nonna. Aquila invece sceglie l’innovazione, rivisita piatti della sua storia personale. Irene dice tutto nel nome del suo menù “Fuori di Testa”, quattro portate che rispecchiano la divisione classica, nessuno aveva mai osato tanto. L’antipasto di Aquila è quello che più stupisce i giudici, che trovano invece errori nei piatti degli altri due concorrenti. I primi: per Aquila i goyza, per Antonio un risotto alla Bartolini e per Irene invece un piatto completamente rudista. “Se mi presentavano questi piatti all’inizio non li avrei fatti partecipare, li avrei portati direttamente con me a Villa Crespi” dice lo chef Cannavacciuolo. 

Per il secondo Irene punta su un piatto decisamente artistico e vegetariano, una cipolla al vino rosso, con sfoglie di anice e cicoria. Antonio porta un petto di piccione cotto a bassa temperatura (ma l’accostamento asparago e tartufo non convince), Aquila invece sceglie un filetto di wagyu.

Per il dolce Antonio sceglie l’isomalto, Aquila la pasta kataifi. Irene crolla in lacrime, ma è super convinta di quello che vuol fare nella vita. 

Suona la campana per l’ultimo piatto della stagione. Antonio prepara la Torta co’bischeri (mousse di cioccolato con uvetta, gelato salato ai pinoli, brigidini e croccante di isomalto); Aquila con la Scarcedda N’uovo (scarcedda di cocco con finto uovo di Malibù e frutti esotici); il Pampapato di Irene è fumante (ravioli ripieni di frutta secca, miele e uva passa con crema di baccalà e aria all’arancia). 

Alla fine degli assaggi i giudici non hanno ancora le idee chiare. “Abbiamo tre vincitori davanti - dice Cannavacciuolo - sarà molto difficile decidere chi è il più bravo”. 

Antonio ha sbagliato l’antipasto, anche Irene, mentre Aquila l’ha fatto molto bene. Il piatto crudista di Irene li ha conquistati, meno entusiasmo sul risotto di Antonio e il primo di Aquila. Ottimo il secondo di Antonio (solo eccessivo il tartufo per Cannavacciuolo e Locatelli), Irene ha portato un piatto più bello che buono, buono invece il piatto di Aquila (che non convince troppo però Locatelli). Due solo i dolci che sono piaciuti: quello di Aquila e Antonio. 

Cannavacciuolo stuzzica gli altri giudici: “facciamoli vincere tutti e tre”. 

È il momento della proclamazione. 

Aquila è il decimo vincitore di Masterchef Italia, per lui ci sono 100mila euro in gettoni d’oro e un libro di ricette da pubblicare.

Scegli tu!
Scegli tu!

ALTRO DA HUFFPOST

image beaconimage beaconimage beacon