Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Gli errori da non fare quando si mangia la pizza

Logo Stili di vitaStili di vita 15/03/2019 Stili di vita
Pizza © Facebook Pizza

Pizza che passione! Il tipico piatto italiano lo scorso anno è stato dichiarato patrimonio immateriale dell'Unesco. Nel Belpaese è tradizione consumarla spesso, specialmente nel weekend, insieme a una tavolata di amici, con la propria famiglia o con il partner. Un articolo del Corriere della Sera, scritto da Giovanni Giorgia, ci rivela che esistono alcune regole da rispettare per godersi al meglio serata in pizzeria.

In primo luogo, non prendere sempre la stessa pizza ma cercare di sperimentare è divertente e stimolante. Attenzione però alle aggiunte. Va bene qualche modifica rispetto agli ingredienti base scritti sul menù ma non eccedete e cercate di "fidarvi degli accostamenti pensati dai pizzaioli".

Altro consiglio spassionato: se le pizze ordinate non arrivano tutte nello stesso momento, è meglio evitare di aspettare che il cameriere le porti tutte. Per gustarla al meglio, la pizza va mangiata subito. Per fare questo però è necessario che il cliente si sforzi "a non tenere il vostro sguardo fisso, specie se supplichevole, sulla pizza" degli altri, mettendoli in imbarazzo o "in condizione di offrirla".

"È buona educazione, seppur comporti un po' di sforzo, rispettare chi ordina qualcosa di diverso", scrive il giornalista del Corriere. Impossibile dargli torto. Quante volte è succeso di chiedere una pietanza diversa rispetto al resto della tavolata e di essere guardati in modo strano e fastidioso? Se chi vi sta accanto ha voglia di mangiare altro, lasciatelo fare. Stesso discorso per quanto riguarda le bevande. Non tutti accompagnano la pizza con la birra o con la coca cola. C'è chi unisce un buon bicchiere di vino. Una scelta meno popolare ma "del tutto valida".

In pizzeria si usa spesso scambiarsi le fette di pizza. "Lasciate che ognuno goda di ciò che ha ordinato, senza interferire con l'alchimia che si crea fra pizza e individuo" dice Giorgi che non vede di buon occhio questo modus operandi. 

Esistono poi regole di galateo stretto della pizza. Se le buone maniere richiederebbero l'uso delle posate, a volte "l'uso di forchetta e coltello può far sentire gli altri commensali a disagio, perciò, a seconda della situazione, potete adeguarvi".

Cosa fare con le croste? "Noi consigliamo comunque di non lasciarle da parte". E se la fame si blocca e non riusciamo a finire la nostra pizza? La risposta del Corriere è chiara. "Avanzare intere fette di pizza è un gesto che difficilmente trova delle giustificazioni: poco tempo, poca fame, sono delle motivazione che, a dirla tutta, dovrebbero bloccarvi ancor prima di mettere piede in una pizzeria".

ALTRO SU MSN:

Pizza crema di acciughe e fior di latte (Corriere TV)

Riproduci nuovamente video


Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon