Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Tarme della farina essiccate come alimento, arriva l'ok dell'Efsa

Logo HuffPost HuffPost 13/01/2021 HuffPost
Silkworm Pupae powder. Insects flour for eating as food items made of cooked insect meat in bowl and spoon on white background is good source of protein edible. Future of food, entomophagy concept. © Fornito da HuffPost Silkworm Pupae powder. Insects flour for eating as food items made of cooked insect meat in bowl and spoon on white background is good source of protein edible. Future of food, entomophagy concept.

C’è il placet dell’Efsa per il consumo alimentare delle tarme della farina allevate ed essiccate. L’Agenzia per la sicurezza alimentare ha infatti assicurato che queste non sono dannose per la salute umana e possono essere mangiate senza rischi come snack o ingrediente di preparati per biscotti, barrette proteiche e pasta.

Lo ha reso noto in quello che è stato il primo parere su un insetto come alimento dal 2018, ovvero da quando la procedura di autorizzazione al consumo di questo tipo di prodotti è passata sotto l’autorità dell’Unione europea. Secondo il regolamento, una proposta di autorizzazione da parte della Commissione Ue dovrà essere presentata entro sette mesi, mentre l’immissione sul mercato dovrà essere votata da ciascuno degli Stati membri. 

La richiesta di autorizzazione al commercio era stata presentata da un’azienda francese. Efsa ha così analizzato il profilo tossicologico, il potenziale rischio di allergie, nonché il processo di allevamento e trasformazione, prima di dare l’ok. Ma quello sulle tarme non è il solo caso di insetti come alimento analizzato dall’Efsa. Sul tavolo ci sono dieci domande, che passano dai grilli e cavallette essiccati, interi o macinati e altre larve simili alle larve delle tarme della farina, che hanno ricevuto l’enorsment oggi. “Sono organismi complessi, comprendere la loro microbiologia è fondamentale, considerando anche che l’intero insetto viene consumato”, sostiene un esperto dell’Agenzia, Ermolaos Ververis, spiegando che questo causa tempi lunghi per l’approvazione. Mentre Andrea Germini, team leader per i nuovi alimenti dell’Autorità con sede a Parma, spiega che per l’analisi delle tarme essiccate ci è voluto “più tempo perché abbiamo chiesto al richiedente dati aggiuntivi”. In generale dal 2018 l’Efsa “ha ricevuto circa 160 domande per la valutazione della sicurezza di novel food”.

Scegli tu!
Scegli tu!

ALTRO DA HUFFPOST

image beaconimage beaconimage beacon