Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Arrivederci Professore, il senso della vita e la rinascita artistica di Johnny Depp

Logo Hotcorn Hotcorn 20/06/2019 Emiliano Dal Toso

Un insegnante e le giornate che svaniscono. L'attore finalmente torna a brillare in un ruolo autentico

© HotCorn

MILANO – Si parla da tanto, troppo tempo, di un ritorno di Johnny Depp in grande stile. Qualche anno fa, il discreto gangster movie Black Mass ci aveva illuso, ma le successive apparizioni negli “obbligatori” blockbuster – Alice attraverso lo specchio, Animali fantastici e dove trovarli, ma anche Assassinio sull’Orient Express -, nei quali recitava ruoli fumettistici e sopra le righe, avevano spento gli entusiasmi di chi conservava ancora la speranza di rivederlo in ruoli più centrati o simili a quelli che avevano caratterizzato i primi anni della sua carriera. In parte e un po’ inaspettatamente, Arrivederci professore di Wayne Roberts, nelle sale dal 20 giugno, ci restituisce un Johnny Depp trasparente, autentico, sincero.

Johnny Depp e i suoi studenti Johnny Depp e i suoi studenti

Cosa c’è di tanto speciale in questo ruolo? L’attore è un professore malato di cancro, nichilista e disilluso, dipendente da alcol e fumo. Finalmente il “pirata” Depp si leva di dosso i costumi di scena e torna a mostrare le sue ferite, a combattere contro i demoni. Una riflessione anche sulle perplessità di un’esistenza (una carriera) che gli ha permesso di raggiungere rispetto e celebrità, trascinandolo allo stesso tempo verso un difficile e complicato percorso di sopravvivenza.

Johnny Depp insegnante in crisi in Arrivederci professore Johnny Depp insegnante in crisi in Arrivederci professore

Il Prof. Richard, in fondo, non è altro che Johnny, nel suo lato migliore: quello di un ribelle affettuoso e sensibile, capace di stringere i rapporti più profondi con chi ha il coraggio di avvicinarsi a lui. Per capirlo, scoprirlo, abbracciarlo. Proprio come fa la studentessa Claire, destinata a diventare amica e confidente, interpretata da una Zoey Deutch (Tutti vogliono qualcosa, Flower) che, film dopo film, si rivela sempre più brava.

Zoey Deutch protagonista femminile di Arrivederci professore Zoey Deutch protagonista femminile di Arrivederci professore

Recuperando carisma e vis comica, Depp si trova a suo agio con questa specie di rockstar fuori contesto, spettinata ed elegante. Si mostra ambiguo e provocatorio, fuma erba e propone rapporti sessuali proibiti, nascondendo in realtà una dolente consapevolezza nei confronti dei crudeli scherzi del destino e del senso di incompiutezza che percorre il nostro tempo. Arrivederci professore è una tragicommedia che verrà amata dal pubblico alla ricerca di risate e lacrime e soprattutto da coloro che, ripensando a Johnny Depp, vedono sempre il William Blake di Dead Man oppure il Raoul Duke di Paura e delirio a Las Vegas. Personaggi che, come il professor Richard, vanno incontro alla morte. Un ultimo viaggio per il quale vale comunque la pena di pagare il biglietto.

  • Qui potete vedere il trailer di Arrivederci professore:
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Hotcorn

image beaconimage beaconimage beacon