Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Biografilm Festival 2017: Vite, e nient’altro

Logo Amica Amica 08/06/2017 Antonella Catena

La pre-apertura è con Cate Blanchett, anzi cone le 13 Cate Blanchett di Manifesto di Julian Rosefeldt (evento speciale riservato ai Biografilm followers). L’apertura è con Soko che porta il suo Io danzerò di Stéphanie Di Giusto, in cui balla con Lily-Rose Depp e Gaspard Ulliel.

Parte (anzi, pre parte) stasera il Biografilm Festival 2017 che si inaugura poi ufficialmente domani 9 giugno e continua fino al 19: il primo festival al mondo tutto dedicato alle vite degli altri.

Immaginate un festival di vite da cinema. Un festival di storie vere. Di racconti di vita. Biografilm Festival 2017 ha per protagonisti Loie Fuller e Julian Assange, Bill Viola e Aung San Suu Kyi, i bagnini dell’Adriatico e Jacques Costeau, le ballerine dell’Opéra di Parigi e il geniale coreografo Benjamin Millepied (marito di Natalie Portmanda quando l’ha preprata a Il cigno nero), Iggy Pop e Winnie Mandela

biografilmposter © Fornito da Amica biografilmposter

I temi dell’anno sono la rivoluzione digitale e la danza. Come poteva essere altrimenti dopo il successo di La La Land e il grande ritorno del musical, hollywoodiano e non solo (a proposito: Meryl Streep e Amanda Seyfried hanno appena firmato per il sequel di Mamma mia!)?

Ma assolutamente da non perdere è (anche) Risk, ritratto di Julian Assange firmato da Laura Poitras, Premio Oscar per Citizenfour (il docu da cui ha preso spunto Oliver Stone per il suo Snowden).

La storica femminista Gloria Steinem arriva per ritirare il Celebration of Lives Award e presentare la serie Women with Gloria Steinem: scommettete che parlerà anche del ruolo/potere della moda, visto che è stata appena premiata ai CFDA, gli Oscar del fashion system americani?

Eleanor Coppola, moglie di Francis Ford e mamma di Sofia Coppola, porta a Bologna Parigi può attendere, il suo film da regista (recuperate lo splendido docu che aveva girato sul making of, infernale, di Apocalypse Now) in cui una bellissima Diane Lane attraversa la Francia in auto, con un bel francese, passando da un paradiso locale all’altro…

Nothingwood, tra i film più folli e belli visti a Cannes 2017, è firmato invece da Sonia Krnoiund: immaginate cosa deve essere amare e fare cinema a Kabul, sotto le bombe e le minacce quotidiane. Salim Shaheen, regista/scrittore/attore/produttore tutte le mattine si alza e va sul set… D’oggi in poi, dopo Hollywood, Bollywood, Nollywood c’è Nothingwood.

Marco Martinelli invece ha seguito la vita quotidiana agli arresti domicilairi del Premio Nobel birmano Aung San Suu Kyi. Rumble: The Indians Who Rocked the World ci fa scoprire quanto i nativi americani c’entrino con la nascita del rock…

Sul versante star, oltre a Soko (presente in carne e ossa) e Cate Blanchett, in Civiltà perduta di James Gray ci sono Sienna Miller, Robert Pattinson e il lanciatissimo Charlie Hunnam (ultimo King Arthur in ordine di apparizione e prossimimanete nel remake di Papillon, al posto di Steve McQueen) nei panni di Percy Fawcett, esploratore inglese che passò la vita mappando l’Amazzonia, in cerca dell’El Dorado. Una storia vera che sembra un’ossessione di Joseph Conrad, con, nel cast, anche Tom Holland alias il nuovo Spider-Man.

Tra gli ospiti attesi e premiati in carne ed ossa, Peter Greenaway, Piera degli Esposti (stasera collegata via telefono), Sabina Guzzanti, Pierce Brosnan stavolta nelle vesti di produttore.

Aggiungete gli eventi fuori sala del Biografilm Park, con le migliori band della indie music italiana e ospiti internazionali: Cristina Donà, Angela Baraldi, Cody Chesnutt, Enzo Avitabile (ricorderà l’amico Jonathan Demme che gli dedicò uno splendido docu?) e ovviamente Soko che, la sera dell’inaugurazione, smessi i panni dell’attrice, dopo la proiezione di Io danzerò tornerà alla sua prima passione, la musica, “firmando” un dj set.

Scoprite il programma ricchissimo del Biografilm Festival 2017 (Bologna, 9/19 giugno)

Foto ufficio stampa © Foto ufficio stampa Foto ufficio stampa
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Amica

Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon