Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Cinema: Verdone, sono triste per Roma, il Pantheon è un suq

Logo AnsaAnsa 02/08/2017 ANSA

Una foto scattata sul set del nuovo film di Carlo Verdone, Benedetta follia, che sara' in sala a gennaio 2018, Roma, 02 agosto 2017. La commedia e' prodotta dalla Filmauro.

Una foto scattata sul set del nuovo film di Carlo Verdone, Benedetta follia, che sara' in sala a gennaio 2018, Roma, 02 agosto 2017. La commedia e' prodotta dalla Filmauro.
© ANSA

(ANSA) - ROMA, 2 AGO - "Per la Roma di oggi sono molto triste, è stata una grande città e ci vorrà tanto tempo perché si risollevi. Per girare un film, come sto facendo io al Pantheon, dobbiamo operare in orari improbabili, a negozi chiusi, altrimenti è un suq indecente". Così oggi Carlo Verdone sul set di Benedetta follia, commedia prodotta dalla Filmauro di De Laurentiis, diretta e interpretata da Verdone e scritta, per la prima volta, dal regista insieme a Nicola Guaglianone e Menotti. "Se andiamo avanti così nessuna girerà più a Roma. Il suolo pubblico costa tantissimo e i negozianti poi non ci vogliono. Per non parlare poi dell'iter burocratico che è spaventoso", sottolinea. Per il regista e attore romano, "occorrono persone capaci che facciano davvero il bene comune. Non si devono poi sbagliare i collaboratori - aggiunge Verdone sul set del film, in sala a gennaio 2018 -. Certo quelli di Roma sono problemi atavici, ma, per fare solo un esempio, qualche giorno fa ho visto due pozze d'acqua a cielo aperto e mi sono chiesto perché non c'è qualcuno che corre subito a ripararle". "Quando torno in Italia da qualche città estera - confessa infine Verdone - mi prende la tristezza. In Romania, ad esempio, ho buttato una cicca per terra e la polizia mi è saltata subito addosso. Per poter girare a Roma delle prospettive decenti bisogna farle solo in certi orari. Come ha fatto d'altronde Sorrentino a girare La grande bellezza? Semplice, ha girato senza auto in giro". (ANSA).

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon