Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Johnny Depp replica ai suoi ex manager

Logo BANG ShowbizBANG Showbiz 04/02/2017 Bang Showbiz
Johnny Depp © Bang Showbiz Johnny Depp

L'ex team di manager di Johnny Depp è stato accusato di aver attuato una strategia legale volta a dare la colpa alla 'vittima' per 'salvarsi la pelle'.

L'attore 53enne e The Management Group (TMG) si sono denunciati a vicenda in relazione alla gestione delle finanze di Johnny tra il 1999 e l'inizio del 2016, periodo durante il quale Depp è stato tra gli attori più pagati al mondo.

In un comunicato il legale della star di Hollywood, Adam Waldman, ha detto che "TMG ha scelto di adottare una strategia volta a dare la colpa alla vittima in un chiaro tentativo di salvarsi la pelle e fuggire dalle proprie malfatte, che sono ben raccontate dal documento di 48 pagine presentato da Mr. Depp".

E ancora: "Mr. Depp non ha denunciato i suoi ex business manager per le decisioni prese riguardo i suoi investimenti personali, ma, tra le altre cose, per averlo frodato. Cosa che ha portato il mio assistito a perdere decine di milioni di dollari e a dover vendere alcuni asset per pagare i debiti creati dalla cattiva condotta di TMG".

Ma proprio TMG all'inizio della settimana aveva fatto sapere che la vera causa dei problemi economici dell'attore è da ricercarsi nel suo bizzarro e costoso stile di vita: tra le altre cose, Johnny sarebbe arrivato a pagare 3 milioni di dollari per sparare le ceneri dell'amico Hunter Thomson con un cannone, 30mila dollari al mese per il vino, 18 milioni per uno yacht da 150 piedi e anche 200mila dollari al mese per voli privati.

ALTRO SU MSN:

Johnny Depp dice addio alla sua ex

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon