Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Teatro Garbatella: omaggio a Hitchcock in 39 gradini

Logo Leggo Leggo 08/10/2019 Emiliana Costa
Teatro Garbatella: omaggio a Hitchcock in 39 gradini © Redazione Teatro Garbatella: omaggio a Hitchcock in 39 gradini

Una storia di spionaggio e complotti, intrisa di graffiante humor inglese. Arriva al teatro Garbatella, 39 scalini, versione teatrale del film noir di Alfred Hitchcock, del 1935, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore scozzese John Buchan.

   

La black comedy la cui regia è firmata da Leonardo Buttaroni, sarà in cartellone da venerdì 11 al 20 ottobre. Nel cast, Alessandro Di Somma, Matteo Cirillo, Diego Migeni e Marco Zordan. Protagonista dell’opera è Richard Hannay (Zordan), un uomo d’affari intrappolato in un giallo apparentemente senza uscita. Agli altri tre attori spetta l’interpretazione vorticosa di 38 personaggi, in un susseguirsi di gag esilaranti, intrighi, colpi di scena e citazioni cinematografiche. I travestimenti, in un’impostazione metateatrale, si svolgono quasi sempre a vista. Gli interpreti, già dalla prima battuta, coinvolgono la platea, dissimulando il confine tra copione e improvvisazione. Nonostante i ritmi narrativi serrati, l’opera conserva la ricchezza dei dettagli psicologici della versione cinematografica di Hitchcock, da cui riprende l’umorismo graffiante e la suspense. La scenografia, a cura di Paolo Carbone, rappresenta uno dei punti di forza della spy story: gli spettatori, sfruttando il potere dell’immaginazione, riescono a vedere un oggetto trasformarsi in qualcosa di completamente diverso. Bauli, scale a pioli, ombrelli diventano così un treno, un’automobile, un aeroplano, una moto e molto altro.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Leggo

image beaconimage beaconimage beacon