Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Kiss: Paul Stanley su di un nuovo album alla fine del tour di addio

Logo Rockol.it Rockol.it 11/10/2018 Rockol.it
Kiss © Provided by Rockol.it Kiss

Intervistato al Rock And Roll Fantasy Camp, il chitarrista dei Kiss si è lasciato andare ad una confessione che non farà sicuramente piacere ai fan del leggendario gruppo Rock:

“Non penso faremo un altro album, potrei scrivere anche ‘Let It Be’ e la gente reagirebbe dicendo ‘Bello, adesso suona Detroit Rock City’. Capisco questa cosa perché quando determinate canzoni fanno parte della tua storia personale è come se fossero delle istantanee di certi momenti della tua vita e non si può fare niente per cambiare questa cosa. Penso che ‘Modern Day Delilah’ o ‘Hell Or Hallelujah’ siano buone come i nostri pezzi storici, ma capisco anche che la gente sia più legata ai nostri classici. Se mi facessero vedere un video di un concerto Paul McCartney o dei Rolling Stones senza audio riuscirei a dirti esattamente quando stessero suonando una canzone nuova perché in quel momento il pubblico si siede e si calma. Il rapporto dei fan con il materiale nuovo è strano, diciamo che lo tollerano: ti chiedono di farne sempre di nuovo, ma al tempo stesso non lo vogliono. Non so se torneremo in studio a registrare, mi sembra che tutto quello che abbiamo già fatto sia abbastanza per lasciare una buona eredità”.

Non resta altro che aspettare e vedere se le parole del chitarrista dei Kiss si tramuteranno in realtà o se alla fine del “The End Of The Road” Farewell Tour la band troverà nuovi stimoli per registrare un ultimo disco.

Di seguito il video dell’intervista:

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Rockol.it

image beaconimage beaconimage beacon