Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Miriam Leone: Ecco perché ho lasciato la Rai

Logo Il Giornale Il Giornale 17/06/2017 Luca Romano
Miriam Leone © Il Giornale Miriam Leone

Miriam Leone si racconta e svela alcuni retroscena sul suo passato. L'attrice parla in un'intervista a Sette della sua esperienza in Rai prima del debutto sul piccolo schermo. Un'esperienza, quella in viale Mazzini che si è interrotta bruscamente segnando una svolta proprio nella carriera della Leone. In tanti si sono chiesti come mai avesse lasciato la Rai per approdare nel campo della recitazione nelle serie tv. E adesso è proprio lei a raccontare quello che è accaduto e come è maturata la sua scelta: A un certo punto ho pensato che quelli non erano i miei panni. Che dovevo uscirne prima di diventare io stessa quel personaggio. Mi è stata data la grossa opportunità di lavorare in tv. Ci ho messo tutta me stessa, anche perché venivo dal nulla. Qualcuno mi ha pure suggerito di proseguire perché ‘un posto in Rai è come un vitalizio’. Ma alla fine ho rifiutato il contratto che mi avrebbe fatta restare lì. Poi ha aggiunto: C’erano degli autori che mi guidavano, mi hanno insegnato molto. Era una tv fatta bene, ma a un certo punto mi sono sentita nel posto sbagliato. Un giorno, durante una diretta, ho avuto la sensazione che nessuno stesse dicendo quello che pensava veramente. Nemmeno io. Insomma la Leone ha ritrovato se stessa nei panni dell'attrice e il successo di 1992/1993 testimonia come la sua sia stata la scelta giusta.

ALTRO SU MSN

Miriam Leone: «Il mio mito è Piero Angela» (Corriere tv)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giornale

Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon