Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Salma Hayek: Io nella vita mi tuffo. E voi?

Logo Amica Amica 10/10/2017 Mattia Pasquini

Da vera chica da cui ti aspetti di tutto, alla Paris Fashion Week appena conclusa Salma Hayek ha scioccato tutti presentandosi alla sfilata Altuzarra in un inedito tailleur fucsia e… bionda!

Salma Hayek si è divertita a condividere il makeover anche sui propri profili social, ma è durato il tempo di un battito di ciglia. Motivo: “Un modo per attirare l’attenzione sulle campagne umanitarie che sostengo, come la raccolta fondi in aiuto dell’Unicef e delle famiglie colpite dal terribile terremoto in Messico”.

Salma Hayek in versione blonde girl. Foto Instagram © Fornito da Amica Salma Hayek in versione blonde girl. Foto Instagram

Salma Hayek in versione blonde girl. Foto Instagram

Una doppia anima che l’attrice messicana da sempre ci tiene a coltivare, dividendosi tra l’impegno sociale e il set. E, aggiungiamo, il jet-set, tra Hollywood e le passerelle più fashion del pianeta. Non per nulla, è Salma Hayek Pinault, doppio cognome che porta come un’arma/armatura… “La versione completa è Salma del Carmen Hayek Jiménez-Pinault”, precisa.

Chica, star cinematografica, moglie del signore della moda François-Henri Pinault dopo il doppio matrimonio nel 2009 (nel 2007 era nata Valentina). Lui da quando l’ha sposata, per dire, promuove iniziative come Women in Motion.

Lei contraccambia impegnandosi anima e corpo nelle iniziative di Global Citizen sostenute da Gucci e CHIME FOR CHANGE.

Salma Hayek con il marito Francois-Henri Pinault: sono sposati dal 2009 e hanno una figlia, Valentina, nata nel 2007. Foto LaPresse © Fornito da Amica Salma Hayek con il marito Francois-Henri Pinault: sono sposati dal 2009 e hanno una figlia, Valentina, nata nel 2007. Foto LaPresse

Salma Hayek con il marito Francois-Henri Pinault: sono sposati dal 2009 e hanno una figlia, Valentina, nata nel 2007. Foto LaPresse

Senza dimenticare il cinema, però. Se avete voglia di Salma Hayek andate a vedere Come ti ammazzo il bodyguard di Patrick Hughes: interpreta una donna costretta in prigione, ma impossibile da domare. Ci sono anche Ryan Reynolds e Gary Oldman.

Come lei? Anche lei è sembra difficile da domare…

Certo! Sonia è un personaggio fantastico. È sposata a un sicario, interpretato da Samuel L Jackson: ma è lei quella davvero tosta. Non sai mai cosa potrà uscirle di bocca, cosa che la rende così speciale. È un po’ fuori di testa e imprevedibile, ma è per questo che ho accettato la parte!

Si definisca con un aggettivo.

Felice. A 51 anni, sono ancora capace di picchiare duro e fare tutte le mie acrobazie.

Con Samuel L Jakcson, suo marito in "Come ti ammazzo il bodyguard" (nei cienma) © Fornito da Amica Con Samuel L Jakcson, suo marito in "Come ti ammazzo il bodyguard" (nei cienma)

Con Samuel L Jakcson, suo marito in “Come ti ammazzo il bodyguard” (nei cinema)

Tra cinema, famiglia e impegno…

Lavoro con diverse ong: con Global Citizen e con la mia CHIME FOR CHANGE, collaboriamo con diversi campi profughi. Abbiamo lavorato con i rifugiati in Libano, Giordania e Turchia cercando di aprire le porte del “limbo” in cui molti di loro rimangono prigionieri, abbiamo aiutato chi aspettava per entrare legalmente in Italia e in Grecia. Sosteniamo anche psicologicamente i bambini, che sono tantissimi. E cerchiamo di trovare lavoro alle donne, in modo che possano vivere di quello che producono nei campi stessi, senza togliere lavoro agli abitanti dei paesi ospitanti.

I problemi sembrano essere gli stessi per tutti, no? Dagli Usa di Trump all’Europa.

Gli esseri umani ricadono sempre negli stessi vizi, soprattutto quando si tratta di potere. Non importa che ideologia ci inventiamo, se ne diventiamo fanatici. Dopo una rivoluzione, chi vince e a prescindere dal pensiero che lo muove, ripete sempre gli stessi modelli malati di dominio.

È metà ispanica e metà libanese: impegnarsi per lei è anche un “obbligo” genetico?

Non ho mai negato la mia origine araba: Salma è un nome libanese al 100%. Ho fatto un film, The Prophet, per raccontare questa mia anima: sono orgogliosa delle mie origini, che mi fanno essere ciò che sono. Ma allo stesso tempo mi sento connessa con tutto il mondo.

Salma Hayek, messicana, 51 anni. Ha cominciato come attrice di telenovelas, per poi emigrare a Hollywood. Tra i suoi amori, Edward Norton con cui ha realizzato "Frida", il film che le ha fatto sfiorare l'Oscar. Foto Instagram © Fornito da Amica Salma Hayek, messicana, 51 anni. Ha cominciato come attrice di telenovelas, per poi emigrare a Hollywood. Tra i suoi amori, Edward Norton con cui ha realizzato "Frida", il film che le ha fatto sfiorare l'Oscar. Foto Instagram

Salma Hayek, messicana, 51 anni. Ha cominciato come attrice di telenovelas, per poi emigrare a Hollywood. Tra i suoi amori, Edward Norton con cui ha realizzato “Frida”, il film che le ha fatto sfiorare l’Oscar. Foto Instagram

Il successo porta a rinchiudersi in una “torre d’avorio”…

La mia è una condizione privilegiata, ma ho un punto di vista sulla vita molto ampio. Da un lato ho accesso a situazioni alle quali solo 1% delle persone possono aspirare, dall’altro ho scelto di farmi attivista. Che non si limita all’essere consapevole di quanto accade o a lavorare per un paio di ore con i fotografi giusti… Io sono stata per settimane a Calcutta con lo zaino, a lavorare senza alcuna organizzazione, ma in mezzo alla gente che stava morendo. Potevo stare in un hotel, ma non l’ho fatto. E sono stata in Sierra Leone, dove puoi rischiare la pelle in ogni momento, anche solo per la puntura di un insetto.

Scherzi femministi (abbasso i baffi dei machi latini) con l'amica italiana Valeria Golino: per un po' hanno diviso casa, a Los Angeles. Foto Instagram © Fornito da Amica Scherzi femministi (abbasso i baffi dei machi latini) con l'amica italiana Valeria Golino: per un po' hanno diviso casa, a Los Angeles. Foto Instagram

Scherzi femministi (abbasso i baffi dei machi latini) con l’amica italiana Valeria Golino: per un po’ hanno diviso casa, a Los Angeles. Foto Instagram

E cosa ha imparato?

Che anche dove in teoria stiamo tutti meglio, in realtà non cambia molto. In occidente la classe media è la grande vittima.  Le banche sembrano volerla distruggere, come certi governi corrotti. Io credo che la gente deve avere ciò che si conquista con le proprie abilità e gli sforzi che fa. Le istituzioni devono motivare e metterci nella condizione di esprimere le nostre potenzialià. Ogni percorso è diverso, ma tutti hanno lo stesso valore. Ed è necessario che tutti abbiano le stesse opportunità e lo stesso rispetto.

A cosa non potrebbe rinunciare se fosse costretta a scappare da casa sua?

I miei cani! La mia famiglia e i miei animali. Se dovessi scappare di corsa: l’acqua. Altrimenti, le mie scarpe. E giubbotti per i miei figli. Ma più di tutto, i miei occhiali… Altrimenti non potrei leggere!

Guarda la gallery sulle latinas più belle di sempre

Foto Instagram/LaPresse © Foto Instagram/LaPresse Foto Instagram/LaPresse

ALTRO SU MSN: 

Evoluzione nello spirito, nella femminilità, nella musica: Anastacia torna con "Evolution" (Rai)

Evoluzione nello spirito, nella femminilità, nella musica: Anastacia torna con "Evolution"

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Amica

image beaconimage beaconimage beacon