Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

4 caffè al giorno per proteggere il cuore

Logo Il Giornale Salute Il Giornale Salute 07/10/2018 Paolo Grillandi

Diversi studi scientifici sostengono le proprietà benefiche del caffè, la cui assunzione sarebbe associata a una riduzione dei rischi per alcune malattie, come l'ictus o il diabete di tipo 2; a queste ricerche va ora ad aggiungersene una tedesca, secondo cui la caffeina è in grado di promuovere il movimento di una proteina regolatrice nei mitocondri, migliorando la loro funzione e proteggendo le cellule cardiovascolari da eventuali danni. Il caffè, dunque, avrebbe anche effetti benefici sul cuore. Secondo i ricercatori della Facoltà di medicina dell'Università Heinrich-Heine di Duesseldorf e dell'Istituto di ricerca per la medicina ambientale IUF-Leibniz, il cui studio è stato pubblicato su PLOS Biology, la quantità di caffè necessaria ad ottenere tali effetti positivi sul cuore sarebbe di 4 tazzine al giorno.

4 caffè al giorno per proteggere il cuore © iStock 4 caffè al giorno per proteggere il cuore

Per giungere a questa conclusione gli scienziati tedeschi si sono concentrati sugli effetti della caffeina sui mitocondri, quegli organelli considerati la centrale energetica delle cellule. Nello specifico, la dott.ssa Judith Haendeler e il dott. Joachim Altschmied, coordinatori dello studio, hanno scoperto che l'effetto protettivo della caffeina, che ha coinvolti i mitocondri, può essere fisiologicamente rilevante, migliorando la capacità funzionale delle cellule endoteliali che rivestono l'interno dei vasi sanguigni.

Il team tedesco ha osservato che una proteina chiamata P27, nota principalmente come inibitore del ciclo cellulare, è presente nei mitocondri cellulari del cuore. In queste cellule, la P27 mitocondriale favorisce la migrazione delle cellule endoteliali, protegge le cellule del muscolo cardiaco dalla morte cellulare e innescava la conversione dei fibroblasti in cellule contenenti fibre contrattili, le quali sono cruciali per la riparazione del muscolo cardiaco dopo un infarto del miocardio. I ricercatori hanno inoltre scoperto che la caffeina induce il movimento della P27 nei mitocondri, scatenando questa catena benefica di eventi che, tuttavia, pare realizzarsi solo ad una elevata concentrazione, raggiungibile bevendo quattro tazzine di caffè.


Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giornale Salute

image beaconimage beaconimage beacon