Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Pettorine per cani, come scegliere il modello adatto

Logo Notizie.it Notizie.it 5 giorni fa Simona Bernini
Pettorine per cani © Fornito da Nextone Media Limited Pettorine per cani

Le pettorine per i cani stanno diventando sempre più di tendenza, specialmente negli ultimi anni, ma è importante trovare quella giusta e che vada bene per il nostro amico a quattro zampe. Se avete da poco un cane e non sapete quale scegliere, in questo articolo potete trovare preziose informazioni riguardo il modello migliore e i prodotti più venduti sul web.

Pettorine per cani

Questo tipo di accessorio è importante per il nostro amico animale, in quanto bisogna essere sicuri che non sia troppo stretta e che non la sfili e permetta al collo di rilassarsi. Uno strumento che tiene il cane mantenendolo per il collo e la pancia, ci permette di passeggiare con Fido senza paura che scappi.

Trovare la pettorina per il nostro Fido non è semplice, anche perché vi sono tantissime tipologie disponibili in commercio. Inoltre, molti proprietari preferiscono adottare questo tipo di accessorio al posto del classico collare. I motivi sono vari, anche perché spesso dipende dalla taglia del cane.

Solitamente si usa soprattutto per i cani vivaci che tendono a tirare quando si cammina insieme a loro. Grazie a questo strumento, il cane è più libero, non gli stringe la gola e non corre il pericolo di rischiare il soffocamento ed è l’ideale per i cani di razza piccola, ovvero i bassotti.

Sono molto più difficili da indossare rispetto a un normale collare, soprattutto se il cane è grande o particolarmente vivace. La pettorina potrebbe anche avere effetti controproducenti per determinate razze, soprattutto quella Husky che, con questo strumento, è maggiormente invogliata a tirare piuttosto che desistere.

Come scegliere le pettorine per cani

Per scegliere la pettorina e capire quale modello è maggiormente adatto, bisogna considerare l’indole e la razza del nostro amico a quattro zampe. Vi sono due tipologie di questo accessorio:

- una stringe la parte davanti, comprese le zampe ed è più scomoda

- l’altra lo stringe sul petto e sul tronco.

Sono disponibili in tutte le taglie ed è possibile regolarle, a seconda della stazza del cane. Le pettorine per i cani di piccola taglia sono morbide e leggere, per i cani di taglia media è importante capire quale materiale è maggiormente adatto, anche in base alle dimensioni e alla forza del nostro amico a quattro zampe.

Questo accessorio si divide in tre tipi:

Pettorina a X: fino a un po’ di tempo fa, era quella maggiormente diffusa. Si compone di un collare e due strisce di stoffa che passano dietro i gomiti anteriori del cane per poi ricongiungersi. E’ molto più veloce da indossare, ma tende a creare dei problemi alla postura dell’animale e quindi causare danni.

Pettorina a H: conosciuta anche come pettorina per cani romana, si differenzia dalla precedente perché è formata da due cerchi di stoffa: uno all’altezza del tronco e l’altro del collo. Deve essere posizionata a metà schiena e bisogna scegliere in modo giusto le misure. E’ considerata la migliore proprio perché non lede la postura del cane e si può regolare.

Pettorina a Y: chiamata anche pettorina per cani norvegese, mescola le caratteristiche delle precedenti, ma non comprime le ascelle del cane. Prende spunto dai modelli usati per i cani da slitta e si compone di una fascia imbottita che percorre il petto del cane per poi ricongiungersi con un’altra fascia che circonda il torace dell’animale.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Notizie.it

image beaconimage beaconimage beacon