Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

E tu, di che Amore sei? Te lo dice Venere!

Logo ASTRA ASTRA 13/02/2020
© Astra

Nell’incipit di Anna Karenina Lev Tolstoj scrive: “Tutte le famiglie felici si somigliano tra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo”. Potremmo dirlo anche dell’amore? Forse no. Perché la famiglia è istituzione, spesso mutuo soccorso, talvolta azienda, mentre l’amore - felice o infelice che sia - è l’imprevisto che irrompe e ci trascina via, e ognuno non può che amare in modo squisitamente personale, talvolta imponderabile persino a se stesso. Posto ciò è pur vero che a certe configurazioni planetarie statisticamente corrispondono modalità relazionali che in qualche modo si somigliano.

Esattamente come i soggetti con la pelle chiara, pur assolutamente diversi tra loro, devono tutti evitare la lunga esposizione al sole, così chi ha una Venere nettuniana è facile che possa ritrovarsi a vivere una relazione a distanza, al contrario di una Venere gioviana per la quale contiguità e presenza tenderanno a essere irrinunciabili, mentre per una Venere saturnina quel che conta è che duri, lontani o vicini poco importa.

Tra le 9 tipologie di Venere che tratteggio potrai individuare la tua grazie al Tema Natale, riconoscerti almeno in parte e magari anche mettere a fuoco il perché di certe dinamiche ricorrenti nella tua vita sentimentale che se si ripresentano ciclicamente pur con partner differenti tra loro e nonostante quel che fermamente credi di desiderare, probabilmente non dipendono dal destino o dal caso ma da qualcosa che è dentro (e non fuori) di te.

Sono 9 tipologie che hanno il limite di costituire comunque una generalizzazione, perché di casi misti ne esistono eccome: una Venere giovial-plutonica per esempio, o mercurial-uraniana. Fermo restando che solo un’attenta analisi dell’intero Tema natale può davvero rispondere alla domanda: ma tu di che amore sei?

Venere Plutonica: appassionata

Venere Plutonica: appassionata © Fornito da ASTRA Venere Plutonica: appassionata

In Scorpione oppure in 8a Casa o in rapporto con Plutone (come Frida Khalo e Belen Rodriguez)

Per quanto romantica tu possa essere, e anche nel caso in cui tu ambisca (o creda di ambire) a una relazione stabile, questa Venere plutonica collega quasi inevitabilmente l’amore al tuo lato oscuro, viscerale, direi animale: quella parte di te che governa le pulsioni pervasive e indomabili più forti di qualunque logica, al di là del bene e del male. È la passione erotica - quella rara e dirompente miscela che intriga corpo e mente - il motore primo dei tuoi innamoramenti: difficilmente è la bellezza in sé a conquistarti, o le buone maniere, meno che mai un placido accordo. Quel che ti travolge è fulmine, tempesta, attrazione fatale. Meglio ancora se il partner costituisce una sfida, un rischio, un pozzo oscuro ma imperdibile in cui tuffarti, qualcosa per cui valga la pena di perdere pezzi per ritrovarti veramente intera, viva, pulsante. Di sicuro deve essere un tipo appassionato, meglio se con qualche lato del carattere oscuro e insondabile, magari un angelo caduto, uno di cui non puoi mai fidarti totalmente e perciò mai dare per scontato. È una Venere la tua che ama cercare colori nel buio, raccogliere fiori sul ciglio di burroni, arrivare al paradiso passando per l’inferno, sperimentare drammi e abbandoni per poi poter godere di appassionate rappacificazioni. Una Venere che nelle fasi di quiete troppo lunghe le complicazioni sa crearle ad arte, e quando non è più possibile è facile che proietti altrove il suo bisogno di emozioni forti. Sospettosa e gelosa? Spesso sì. Fedele? Solo finché la carica erotica non scema.

Venere Nettuniana: crocerossina

Venere Nettuniana: crocerossina © Fornito da ASTRA Venere Nettuniana: crocerossina

In Pesci oppure in 12a Casa o in rapporto con Nettuno (come Carla Bruni e Mia Martini)

È una Venere che collega il sentimento amoroso a tutto ciò che fuori dalla norma: cosa mai potresti fartene di un amore banalmente troppo normale? Di un amore che non sia per qualche verso stra-ordinario? In certi casi (a seconda del Tema natale) puoi incarnare la tipica crocerossina, ultra sensibile, sentimentale e un tantino masochista, pronta a correre in soccorso (con tanto di sirena) di partner infelici, ammalati o diseredati, o di artisti più o meno realizzati, oppure di qualcuno che vive a duemila chilometri di distanza, o forse del tipo già sposato con figli e mutuo trentennale a carico. Senza contare la sublime goduria di rincorrere il classico uomo che ti ama ma non lo sa, o non vuole ammetterlo (soprattutto con te). Io ti salverò: questo il motto della tua Venere, specializzata con alterne fortune in raddrizzamento di rami storti. “Morire d’amore” ti piace, ammettiamolo: altrimenti come faresti a mettere in campo quel repertorio di sospiri, sogni, attesa di miracoli, disillusioni, speranze, lettere d’amore, notti insonni e istanti di pura magia che per te sono gli ingredienti fondamentali di un vero amore? Ma con questa Venere puoi anche essere il genere di donna trasgressiva e un po’ matta, sempre pronta a lanciarsi in nuove avventure, e per niente interessata al giudizio degli altri (partner compreso, ovvio). Di quelle che possono darsi alla fuga (da sole o in avvincente compagnia) il giorno dopo aver giurato amore eterno in perfetta buona fede. Puoi dare tutto di te, vita compresa, salvo poi riprenderti tutto e con gli interessi in una botta sola.

Venere Uraniana: intraprendente

Venere Uraniana: intraprendente © Fornito da ASTRA Venere Uraniana: intraprendente

In Acquario o Vergine oppure in 11a o 6a Casa o in rapporto con Urano (come Ornella Vanoni e Erika Jong)

Attiva, decisionista e pronta a cogliere al volo le occasioni: ecco come tendi a essere in amore, complice questa Venere mai passiva e quasi mai imbrigliata in amletici dubbi. Aprire e chiudere pagine di vita - anche lunghe e importanti - salvo eccezioni ti viene facile, perché dell’amore tu sai vivere l’oggi, il qui e ora, senza troppo crogiolarti in rimpianti e nostalgie. Non sei fatta per quei sogni a occhi aperti che oltre a prefigurare un “futuro” che potrebbe non esistere mai, ti impedirebbero di tenere lo sguardo ben aperto sul presente. Perdere un’opportunità è un rischio che non vuoi correre, specie quando sai con esattezza cosa vuoi e cosa no, nella fase di vita che attraversi. Di emozioni impalpabili e sofferte in genere non sai che fartene: non sei tipa da amori impossibili e se ti metti alle costole di un uomo già legato non è per soddisfare un gusto per la sfida che di rado ti appartiene, ma perché intuisci che con lui una svolta concreta è realizzabile. E se scopri che non lo è, molli il colpo. Quando una storia non funziona sia pur a malincuore la chiudi, guardi altrove, sperimenti: non ti fai certo condizionare da pregiudizi o moralismi. Se invece funziona è perché tu e il partner riuscite a produrre una tangibile sinergia: un progetto di vita, una concreta collaborazione nel quotidiano, talvolta anche un lavoro. Di rado sei romantica perché alle parole preferisci i fatti, talvolta a rischio che la tua capacità di fiutare le opportunità si trasformi in opportunismo: l’uomo giusto al momento giusto per realizzare i tuoi obiettivi.

Venere Saturnina: affidabile

Venere Saturnina: affidabile © Fornito da ASTRA Venere Saturnina: affidabile

In Capricorno o Bilancia oppure in 10o 7a Casa o in rapporto con Saturno (come Grace Kelly e Yoko Ono)

Salvo rare eccezione la tua tende a essere la Venere più fedele dello Zodiaco, per certi versi anche la più affidabile. Mica t’innamori facilmente, anzi, se per amore intendiamo qualcosa di più profondo e duraturo di una passione rovente o di un flirt che gratifichi il tuo narcisismo. Perché a seconda dei casi (e del Tema natale) sei troppo difesa e razionale, oppure troppo schizzinosa per aprire il cuore al primo uomo che ti attira, o magari a quello che smanetta per forzare la serratura. Proprio per questo quando e se ti dai, ti dai davvero e ci sei intera, nel tempo e nella buona come nella cattiva sorte, in quanto per te l’amore è un patto condiviso da prendere seriamente, è costruzione, solidità, a volte anche riparo, quasi sempre antidoto alla malinconia e alla solitudine (che pure spesso sai viverti meglio di altri). E uscire da una relazione ti è difficile almeno quanto entrarci: un fallimento, un’amputazione, una piccola morte, una negazione dell’eternità. Il peggio che possa accadere a chi come te per amare ha bisogno di potersi fidare, di poter contare sull’altro: l’affidabilità del partner per te conta quasi sempre più della sua carica sessuale. Ma romanticherie, smancerie, frasi a effetto e scenografie accattivanti assai di rado sono nelle tue corde, se non forse all’inizio di una storia, a rischio a tratti di apparire fredda e distaccata, quando non egoista. Staccare la spina della testa per dare la corrente solo al cuore? Un’affascinante ipotesi che preferisci ammirare nei film, o in buon romanzo. La vita vera, ti dici, è altro.

Venere Gioviana: generosa

Venere Gioviana: generosa © Fornito da ASTRA Venere Gioviana: generosa

In Toro o Sagittario oppure in 2a o 9a Casa o in rapporto con Giove (come Mina, Emma Marrone, Malika Ayane)

Sai amare con grande generosità e attiri facilmente amore, con questa Venere luminosa e sensuale che si abbandona all’altro con la pelle e col cuore, senza porre diaframmi né erigere invalicabili difese. Perché tu vuoi pienezza, e di sentimenti stitici, anemici e incolori non sai proprio che fartene. Dai tutto di te con gioia e naturalezza ma ti aspetti altrettanto e in genere non ti accontenti di niente di meno. A seconda del Tema natale e della fase di vita, puoi essere la tipa che salta di fiore in fiore perché non vuole perdersi nessun piacere, nessun profumo e nessun colore e ogni nuovo amore è di sicuro eterno, finché un amore più grande non lo scalzi. Ma in certi casi puoi anche diventare talmente bisognosa di presenza e attenzioni, da somigliare a una pianta carnivora, gelosa, possessiva e risucchiante, della serie “sei mio, solo mio e ti gestisco io”. Di sicuro non ami le complicazioni e le incertezze e detesti doverti guardare le spalle, tanto più che in genere i problemi preferisci minimizzarli per non doverti addentrare in faticose elucubrazioni, a rischio a volte di nascondere la polvere sotto i tappeti in nome di un ottimismo che può virare in semplificazione: se io ti amo e tu mi ami, che problema mai può esserci tra noi? È al benessere che miri, possibilmente con un partner leale, affettuoso, sensuale e generoso, disposto a farsi un tantino “colonizzare” da te, col quale condividere tutti i possibili piaceri della vita, compresi quelli della natura e della buona tavola. Meglio ancora se è quello giusto per metter su famiglia.

Venere Marziana: sfacciata

© Fornito da ASTRA

In Ariete oppure in 1a Casa o in rapporto con Marte (come Mia Farrow e Anna Magnani)

Con questa Venere calda e un tantino “maschiaccia”, in amore non puoi che essere vitale, sicura, diretta, all’occorrenza anche sfacciata. Se qualcuno ti piace, in genere non aspetti che sia lui a fare il primo passo ma parti all’attacco con un repertorio seduttivo che passa da una (ruffiana) amabilità a metodi rudi e perentori che hanno il potere di travolgere la tua “preda” inducendola a una resa senza condizioni. E se lui non ci sta, tanto meglio: niente come un ostacolo ha il potere di rinfocolare il tuo ardore e mettere le ali alla tua determinazione. Laddove altre donne (e anche uomini) arretrerebbero nel timore di un rifiuto, tu prendi la rincorsa, rimbalzi, cadi, ti rialzi, insisti, lo ricopri di insulti, lusinghe e regali, perché quel che ti preme non è schivare l’umiliazione di un no (di cui assai poco ti frega), ma vincere. Tutto è repentino nelle tue storie d’amore: dal colpo di fulmine iniziale, alla rottura netta finale, passando su giorni, mesi oppure anni di incontri/scontri appassionati, fuori e dentro un letto. Perché, non dimentichiamolo, per te l’amore è il rosso della passione, un fuoco che brucia, divampa, rigenera e talvolta può far male, ma i tiepidi mezzi toni non t’intrigano e l’amore eterno non è il tuo obiettivo prioritario: semmai eterni vorresti fossero la carica sessuale e l’entusiasmo dei primi tempi. Dolce e accomodante non lo sei e quando chiudi ti si raffredda il cuore e allora diventa inutile fare appello ai ricordi o ricorrere a giuramenti o preghiere: diventi cieca, sorda, distante. Ma quella con te è sempre un’intensa avventura di vita.

Venere Mercuriale: giocosa

Venere Mercuriale: giocosa © Fornito da ASTRA Venere Mercuriale: giocosa

In Gemelli oppure in 3a Casa o in rapporto con Mercurio (come Ilary Blasi)

Anche quando vivi il più grande degli amori, anche se hai un animo sensibile e magari è facile ti scenda la lacrimuccia quando guardi certi film, per te una relazione a due importante più che di romanticheriee passione è fatta di complicità e comunicazione. Non che il sesso non ti piaccia (per altro sedurre è uno dei tuoi giochi preferiti) ma non è l’attrazione sessuale l’interruttore da premere per accenderti il cuore. Il partner che t’intriga e riesce a mantenere alto nel tempo il tuo interesse è quello con cui puoi ridere, giocare, punzecchiarti, battibeccare, parlare di tutto, intenderti al volo senza nemmeno bisogno di usare le parole. Qualcuno con cui inventarti un linguaggio comune, allusioni e ammiccamenti che solo voi due potete capire. Uno con cui confidarti come fosse il tuo migliore amico, che ti sostiene, ti consiglia, ti capisce come nessun altro ma non s’impone, non ti toglie l’aria, rispetta il tuo punto di vista e i tuoi spazi. Meglio ancora se è una persona con cui puoi condividere musica, libri, viaggi, amici e battute di spirito. In certi casi anche complicate elucubrazioni. Ma per lo più è la leggerezza il più grande dono che può farti l’amore che è anche la possibilità di tanto in tanto, a qualunque età - fosse pure tra pargoli insonni, lavori faticosi o pensioni risicate - di tornare ragazzini insieme. Salvo eccezioni non sei un mostro di fedeltà sebbene spesso i tuoi tradimenti si limitino a innocui flirt, ma per contro di rado sei gelosa, pesante o restia ad affrontare un chiarimento. Slanci di sentimentalismo e drammi? Salvo eccezioni: non pervenuti.

Venere Lunare: sentimentale

Venere Lunare: sentimentale © Fornito da ASTRA Venere Lunare: sentimentale

In Cancro oppure in 4a Casa o in rapporto con la Luna (come Angelina Jolie e Brigitte Macron)

Caso molto particolare, il tuo. Perché quel che in genere tenti di realizzare attraverso l’amore di un uomo è il ricongiungimento con la tua parte bambina, quella fragile, sognatrice, bisognosa di cure e rassicurazioni, quella che vuole essere viziata, quella a cui tutto si perdona se la si ama davvero. Proprio come se il tempo non solo non fosse mai passato, ma dall’istante in cui ti innamori potesse fermarsi per sempre, per lasciarti immobile e grata nel fermo-immagine di quell’abbraccio in cui ritorni all’utero del mondo, rifai il passato - cancellandone  ferite, delusioni e brutti ricordi - e chiudi la porta a tutto ciò che possa minacciare il cerchio magico in cui grazie al partner ti accoccoli. Missione impossibile perché una relazione a due è fatta anche di cedimenti, crepe e responsabilità adulte in cui ognuno dei due deve poter essere di sostegno all’altro, o accettarne i momenti di freddezza senza per questo sentirsi smarrito, deluso e abbandonato. Sono queste le situazioni in cui salvo eccezioni tendi a reagire con infantile prepotenza o stizzosa capricciosità, battendo i piedi per terra, mettendo il muso e chiudendoti alla comunicazione. Salvo poi tornare a essere talmente dolce, affettuosa e femminile che alla fine tutto o quasi ti si perdona davvero. Ma c’è anche il caso che questa Venere possa renderti molto materna e protettiva, alla ricerca di un partner che sia quello giusto per mettere al mondo un buon numero di bimbi, oppure disponibile lui a svolgere il ruolo di figlio da coccolare, guidare, amare incondizionatamente e forse per sempre.

Venere Solare: accentratrice

Venere Solare: accentratrice © Fornito da ASTRA Venere Solare: accentratrice

In Leone oppure in 5a Casa o in rapporto col Sole (come Asia Argento)

Quando t’innamori sei un sole caldo che illumina, riscalda e fa rinascere a nuova vita anche l’uomo più demotivato e malinconico del mondo, che non potrà che esserti grato per averlo fatto oggetto delle tue regali attenzioni. Sebbene - diciamolo - difficilmente un uomo di tal genere riuscirebbe a conquistarti, a meno di non possedere un qualche tipo di eccellenza, un “issimo” all’altezza delle tue sempre notevoli aspettative: il più bello del quartiere, il più ricco della regione, o forse il più creativo, o quello meglio vestito, se non addirittura il più potente. Diamo per scontato che debba essere un tipo molto passionale, o vale la pena di sottolinearlo? Quando ami e finché ami riversi sull’altro un amore generoso, fedele e spesso travolgente che soddisfa (e talvolta previene) tutti i desideri e i bisogni, riempie tutti gli spazi, diventa il fulcro stesso della sua vita. Perché per te l’amore vero è un assoluto senza se né ma in cui niente è mai troppo e il sufficiente è già troppo poco, solo a un passo da un’inevitabile rottura. Bellissimo ma molto impegnativo essere amati da te che non ammetti cali d’interesse, sbadigli, piccole bugie, né meno che mai qualunque interesse del partner che possa anche solo per mezza giornata farti sentire in secondo piano. Leale e presente, ma anche accentratrice e prepotente, tu non vuoi essere amata ma adorata. E se il partner ti delude nel profondo lo liquidi senza tentennamenti né rimpianti. Se poi avesse lui l’ardire di mollare te, non glielo perdoneresti neppure nelle successive (eventuali) tre reincarnazioni. Restare amici? Mai.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da ASTRA

image beaconimage beaconimage beacon