Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Meteo, arriva «Polifemo». Ecco la nuova ondata di caldo Le previsioni

Logo Corriere della Sera Corriere della Sera 22/08/2017 Redazione Online

Sarà «Polifemo» da metà settimana a riportare in Italia una nuova ondata di caldo africano con massime fino a 35 gradi. In tutta la penisola e sulle isole l’anticiclone riporterà le temperature sopra le medie stagionali, in particolare nel weekend. Dopo una breve e parziale tregua cominciata nello scorso fine settimana, già si intravede all’orizzonte la settima ondata di calore.

Niente afa fino a mercoledì

Martedì e mercoledì il caldo rimarrà sopportabile con cielo in prevalenza soleggiato. Mercoledì mattina qualche nuvola sarà presente nel sud della Sicilia, velature di passaggio al Nord-Est, mentre sole diffuso nel resto d’Italia. Ma già le temperature massime quasi dappertutto saranno in leggero aumento ma con afa debole o del tutto assente.

La nuova ondata di caldo

© Fornito da RCS MediaGroup S.p.A.

L’incremento maggiore si avrà da giovedì a causa dell’attenuazione della ventilazione settentrionale, così le temperature riprenderanno a salire sensibilmente. Caldo intenso e afa domineranno in particolare il weekend quando le massime potranno di nuovo raggiungere o superare i 35 gradi. Il termometro segnerà punte di 35-36 gradi da venerdì e in particolare su Valpadana, Toscana, Lazio, Umbria, Campania, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Niente pioggia

Per la pioggia bisognerà ancora attendere: non sono infatti previste precipitazioni rilevanti almeno prima della fine di agosto. Niente tregua, pertanto, sul fronte siccità. Il motivo di questa situazione, spiegano gli esperti di 3bmeteo, è negli «anticicloni troppo forti, sia quello delle Azzorre che quello nord Africano, che con una sorta di effetto ganascia strozzano le perturbazioni che provano ad avvicinarsi sul Mediterraneo, tanto che da noi arrivano solo le “briciole”. Ad oggi non si intravedono piogge significative . Bisognerà aspettare - concludono - almeno fino ai primi di settembre, poi resta solo da sperare in un cambiamento significativo».

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro dal Corriere della Sera

image beaconimage beaconimage beacon