Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Previsioni meteo, "arriva l'ondata di maltempo peggiore dell'ultimo anno"

Logo Quotidiano.Net Quotidiano.Net 06/09/2017 Fabio Galli

Roma, 6 settembre 2017 - Previsioni meteo che non lasciano dubbi: il tempo peggiora. E nel weekend il maltempo scatenerà tutta la sua forza. Per il fine settimana i dettagli potrebbero ancora variare, ma la tendenza (che nei giorni scorsi era solo un'ipotesi) è ormai chiara. Ma andiamo per gradi. Nelle prossime ore si avvertiranno i primi segnali di un nuovo peggioramento del tempo: locali rovesci di pioggia o temporali saranno innanzitutto possibili tra la Liguria di Levante, il nord della Toscana e sul Triveneto. Domani (giovedì) il maltempo sarà più diffuso per il transito di una perturbazione atlantica capace di portare piogge e temporali sparsi soprattutto al Centro Nord, scivolando velocemente, entro venerdì, verso le regioni meridionali.

SEMPRE PIU' AUTUNNO - Ma il peggio arriverà successivamente. Con questa perturbazione, la numero 2 di settembre, si apre infatti una fase molto dinamica e a tratti accompagnata da forte maltempo: in sequenza un nuovo deciso peggioramento arriverà sabato a fine giornata a partire da Nord per un'altra perturbazione atlantica (la numero 3 di settembre), che poi domenica dovrebbe coinvolgere anche il Centro e la Campania. Per il fine settimana, spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo, attualmente si prevedono piogge abbondanti e temporalesche, con un rinforzo dei venti meridionali.

GIOVEDI' - Condizioni di maltempo più diffuso. Nubi in aumento quasi ovunque, con schiarite che resisteranno sulle Alpi centro-occidentali, all'estremo Sud e sulle Isole. Al mattino locali rovesci e temporali sulle Venezie, fenomeni isolati anche su Liguria, zone interne del Centro, Marche, Lazio e Campania. Nel pomeriggio instabilità più diffusa con rovesci e temporali sparsi su Trentino, Venezie, Emilia-Romagna, Liguria, basso Piemonte, Toscana, Marche, Umbria, Appennino abruzzese, basso Lazio Campania e Puglia. Temperature massime in calo di 1-3 gradi al Centro-Nord, in Campania e Sardegna. Venti sostenuti di Maestrale in Sardegna, localmente moderati anche su Adriatico, Ionio e in Sicilia.

VENERDI' - La perturbazione si sposterà verso Sud portando qualche acquazzone sul Centro Est della Sicilia e, dal pomeriggio, all'estremo Sud. Al Centro-nord ci sarà un po' di nuvolosità a inizio giornata ma senza fenomeni di rilievo, poi si faranno strada schiarite più ampie sulle regioni centrali.

WEEKEND - Nelle prime ore della giornata la perturbazione si allontanerà anche dalle regioni meridionali, dove ci sarà quindi un miglioramento del tempo. In seguito una nuova perturbazione, la numero 3 del mese, si avvicinerà a Nord; le piogge inizieranno a interessare il centro e il Levante ligure e il nord del Piemonte e della Lombardia nel corso della giornata e si estenderanno anche al settore alpino e prealpino del Nord Est. La perturbazione numero 3 porterà tra la notte di sabato e la prima parte di domenica piogge localmente abbondanti su Lombardia e Nordest. Rovesci e temporali intensi in arrivo anche sulle regioni centrali tirreniche e nel corso della domenica in estensione probabilmente anche alla Campania. Domenica tendenza a miglioramento al Nord Ovest.

"FORTISSIMO MALTEMPO"- Il sito ilmeteo.it è molto più netto e per domenica 10 parla di "fortissimo maltempo", in particolare sui settori alpini e prealpini, su Umbria e regioni tirreniche. Meteogiornale.it annuncia "groppi temporaleschi", con fenomeni di fortissima intensità. "L'acuta ondata di maltempo attesa nel fine settimana - spiegano gli esperti - sarà probabilmente la maggiore da oltre 12 mesi e forse più". Ma anche in questo caso viene specificato che è meglio seguire gli aggiornamenti.

© SE Poligrafici(wc)|shaunl|73227fbae4b5b7507fa0b04f846eae44

OLTREOCEANO - 3Bmeteo.com guarda anche a cosa sta accadendo nell'Atlantico, dove si sta scatenando l'uragano Irma, uno dei "più forti degli ultimi anni, che, con la massima categoria 5, è accompagnata da venti fino a 280-300km/h ma raffiche persino di 350-360km/h. Stato di massima allerta per i Caraibi, in particolare Antille e Bahamas, ma anche Cuba, dove sono attese piogge torrenziali e venti impetuosi. A partire dal weekend l'allerta si sposta anche negli Stati Uniti, in particolare la Florida potrebbe essere colpita in pieno ed è già stato dichiarato lo stato di emergenza. Nei giorni a seguire Irma potrebbe interessare anche la East Coast statunitense determinando severo maltempo, pur indebolita. Tuttavia questa resta una linea di tendenza da confermare: qualora Irma facesse landfall sulla Florida come categoria 4 sarebbe la prima volta dopo 102 anni che due uragani di categoria 4 colpiscono gli Stati Uniti all'interno dello stesso anno".

ALTRO SU MSN

Usa, l'uragano Irma si rinforza: l'occhio del ciclone dallo spazio (Huffpost)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Quotidiano.net

image beaconimage beaconimage beacon