Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Temperature, l'allarme degli esperti: superiori di 8-9° rispetto alle medie

Logo Tgcom24Tgcom24 08/07/2017 Redazione Tgcom24
© articolo

Nord, centro e sud Italia nella morsa del caldo. Per la terza volta dall'inizio della stagione estiva, la colonnina di mercurio salirà fino a sfiorare i 40° percepiti. L'alta pressione garantisce la prevalenza di tempo stabile, soleggiato e molto caldo. Nelle fasi di picco termico, le temperature saranno di 8 o 9 gradi oltre la media di questo periodo. Le città più calde saranno Bologna, Verona, Firenze, Alghero e Lecce.

Nel fine settimana sud Italia i termometri segneranno temperature tra i 36 e i 38 gradi, con valori percepiti attorno ai 40. Nella prossima settimana, il caldo record arriverà mercoledì e giovedì, quando si sfioreranno i 40° soprattutto sulle isole.

Va un po' meglio al nord Italia: la giornata di sabato è molto calda, con valori percepiti di 40 gradi. Ma da domenica si ricomincia a respirare grazie all'aumento di instabilità atmosferica, che porterà dei temporali anche intensi sulle alpi e nelle zone pianeggianti tra Piemonte e Lombardia. Restano alte le temperature notturne: le minime non scenderanno sotto i 20-22 gradi e nelle zone urbane si manterranno spesso sopra i 24 e i 25 gradi.

L'ondata di calore, secondo i dati forniti dai metereologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it, porterà le temperature di 8-9 gradi superiori alle medie di questo periodo nelle fasi di picco. Anche sui territori montuosi le temperature subiranno un rialzo, con lo zero termico sulle zone alpine che ha raggiunto 4.200-4.400 metri e successivamente, tra domenica e lunedì, tenderà ad abbassarsi. Al Centrosud tra giovedì e il fine settimana, lo zero termico si attesterà intorno ai 4.600 metri, arrivando a sfiorare i 5.000 metri tra martedì e mercoledì della prossima settimana. I livelli di umidità presente nei bassi strati dell'atmosfera tenderanno ad aumentare giorno dopo giorno, con una maggior sensazione di caldo.

Giugno record, contende al 2003 il primato del caldo - Il caldo record del giugno 2017 sfida quello torrido del 2003 e gli contende il primato del giugno più caldo dal 1800. Lo indicano i dati allo studio dell' Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Isac-Cnr). "Se quello del 2017 non è il primo giugno più caldo dal 1800 è di sicuro il secondo", ha detto Bernardo Gozzini, direttore del consorzio Lamma (Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale) che riunisce Regione Toscana e Cnr.

ALTRO SU MSN:

Caldo e siccità, parla l'esperta: "Perdita di equilibrio climatico" (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Sponsorizzato:

>> Acquista Office 365 sul sito ufficiale Microsoft Store, ottieni 2 mesi GRATIS e potrai contare sull'assistenza tecnica dedicata a te. DOWNLOAD IMMEDIATO >>

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Tgcom24

image beaconimage beaconimage beacon