Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

La nuova vita di Sergio Ermotti, che lascia Ubs e fa il presidente di Swiss Re e della Spac di Bonomi

Logo Business Insider Italia Business Insider Italia 21/11/2020 Vittorio Da Rold
Sergio Ermotti, Ceo del gigante bancario Ubs, sarà sostituito da Ralph Hamers (ING). Michele Limina/AFP/Getty Images © Fornito da Business Insider Italia Sergio Ermotti, Ceo del gigante bancario Ubs, sarà sostituito da Ralph Hamers (ING). Michele Limina/AFP/Getty Images

Cosa farà il banchiere ticinese Sergio Ermotti nella sua prossima fase di vita professionale dopo quasi dieci anni passati a Ubs dove sarà sostituito da Ralph Hamers, ex numero uno dell’olandese Ing e mago dei conti online e del fintech? Andrà sotto la palma a godersi il meritato riposo o troverà altre sfide da affrontare? La seconda ipotesi è quella corretta. In una recente intervista rilasciata alla Rsi, la televisione della Svizzera italiana, Ermotti ha fatto il punto sui dieci anni passati al timone come amministratore delegato presso la più grande banca svizzera, e ha annunciato alcuni dei suoi piani futuri. Ermotti infatti ha lasciato a fine ottobre il gigante del credito elvetico Ubs, di cui è stato amministratore delegato dal settembre del 2011 dandogli solidità e soprattutto un nuovo indirizzo strategico, poi imitato da molti concorrenti con alterne fortune. Chiamato a rimettere in sesto la banca elvetica dopo le perdite di un operatore di borsa e la tempesta della crisi finanziaria Ermotti “ha ridotto i rischi puntando sulla gestione patrimoniale. Un’operazione riuscita per Ubs”.

Ermotti nell’intervista alla Rsi si è detto “soddisfatto che Ubs sia tornata ad essere una banca rispettata” sebbene molte energie siano però state assorbite dalle cause legali legate al passato, ovvero la crisi finanziaria e il segreto bancario. Cause che nell’era Ermotti hanno portato a spese per 12 miliardi di franchi. Un pesante fardello che ha rallentato la crescita dell’istituto svizzero.

© Fornito da Business Insider Italia Insegna Ubs, banca svizzera – foto di FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images

La carriera del manager ticinese è iniziata con un apprendistato in banca. Successivamente è passato in Merrill Lynch, dove è stato nominato co-head dei mercati azionari globali e in Unicredit, dove è diventato vice Ceo di gruppo ai tempi della gestione di Alessandro Profumo, il banchiere che fu l’artefice dell’espansione europea del gruppo di Piazza Gae Aulenti nei Paesi dell’Europa centro orientale, in Russia e Turchia.

Il futuro

Come anticipavamo Ermotti ha dunque deciso di affrontare una nuova esperienza professionale: da aprile di quest’anno è membro del consiglio di amministrazione di Swiss Re e verrà proposto nella carica di presidente alla prossima assemblea degli azionisti del gruppo riassicurativo. Non solo. Ermotti sarà presidente di Investindustrial Acquisition dal primo gennaio 2021, una società di acquisizione di scopo speciale (Spac), un’azienda che raccoglie fondi sul mercato azionario per acquistare una società operativa. A promuovere la Spac è Investindustrial la società fondata dal finanziere Andrea Bonomi. La società, Investindustrial Acquisition Corp, è stata quotata il 20 ottobre in Borsa a New York al prezzo di 10 dollari ad azione, per una raccolta totale di 350 mila dollari. L’obiettivo? Acquisire una società con un enterprise value nella forchetta tra 1 e 5 miliardi di dollari. Una nuova sfida internazionale dove il network di relazioni e l’esperienza di lungo corso del banchiere svizzero saranno molte preziose.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Business Insider Italia

Business Insider Italia
Business Insider Italia
image beaconimage beaconimage beacon