Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Agevolazioni prima casa, Dati Statistici Notarili: “Richieste per il 60% degli acquisti nel I semestre 2019”

Logo idealista idealista 5 giorni fa Redazione
Nel primo semestre del 2019 le agevolazioni prima casa sono state chieste per il 60% degli acquisti © Dati Statistici Notarili (DSN) Nel primo semestre del 2019 le agevolazioni prima casa sono state chieste per il 60% degli acquisti

Nel primo semestre del 2019 le agevolazioni prima casa sono state chieste per il 60% degli acquisti. A dirlo i Dati Statistici Notarili, che hanno fotografato il mercato immobiliare.

Secondo quanto evidenziato dal rapporto del Notariato, nel primo semestre 2019 su 254.806 fabbricati abitativi per 154.455 è stata chiesta l’agevolazione prima casa. Questi dati hanno confermato il trend secondo cui oltre la metà degli immobili abitativi in Italia viene acquistata con le agevolazioni prima casa.

Il rapporto ha quindi sottolineato che la prima casa viene maggiormente richiesta nella fascia di età 18-35 (con il 34,02%), mentre è sostanziale la parità nell’acquisto tra uomini e donne.

Analizzando le compravendite, secondo quanto emerso nel rapporto, nel primo semestre del 2019 le compravendite di fabbricati hanno fatto registrare un segno positivo confermando la ripresa del mercato immobiliare. Nel dettaglio, nel primo semestre del 2019 le compravendite di fabbricati sono state 344.249 rispetto alle 325.047 del primo semestre 2018, corrispondente ad un aumento del 5,91%.

Sul fronte mutui, invece, secondo quanto riportato dal report del Notariato, “nel primo semestre del 2019 i mutui registrano una battuta d’arresto rispetto alla crescita degli anni precedenti: in particolare i finanziamenti sui fabbricati (numericamente più significativi) risultano in calo (-0,61%) per più di 1000 operazioni su base semestrale. Segno negativo anche per i finanziamenti relativi a terreni edificabili (-1,59%)”.

Il rapporto ha poi evidenziato: “In calo le surroghe (-25,98%), che ormai incidono meno del 10% delle complessive operazioni di finanziamento, dato per il quale è prevista un’inversione di tendenza nell’ultima parte dell’anno. In generale, prevalgono i finanziamenti di importo fino a 150.000 euro, ma è significativo anche l’aumento dei mutui di importo compreso tra i 200.000 e i 300.000 euro”.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da idealista

image beaconimage beaconimage beacon