Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ecco la nuova Rc auto familiare: così risparmi mille euro

Logo Il Giornale Il Giornale 3 giorni fa Alberto Giorgi
ilGiornale © Fornito da Il Giornale ilGiornale

Il giorno "x" è il 16 febbraio: questa domenica, infatti, dovrebbe attivarsi la nuova Rc auto e moto familiare, che porterà non pochi vantaggi alle famiglie italiane. Già, perché con la nuova Responsabilità civile autoveicoli e motocicli, una famiglia potrà assicurare - con la stessa e più conveniente classe - tutti i mezzi in possesso del nucleo familiare stesso. Con una bella conseguenza, che farà felice il portafoglio: risparmiare. Lo sconto, infatti, potrebbe diventare anche maxi in qualche caso, arrivando anche a mille euro l'anno in meno di spesa per assicurare auto e moto.

C'è però il condizionale, visto che alle compagnie di assicurazioni non piace questa nuova polizza introdotta dal decreto fiscale inserito al Milleproroghe all'interno della Legge di Bilancio. L'Ania-Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici si è infatti messa dimezzo, chiedendo il rinvio dell'introduzione della "riforma". Peraltro, l'Ania già a fine 2019 aveva bocciato la Rc auto familiare sostenendone vari aspetti negativi, come il fatto che non andrebbe realmente a premiare i guidatori virtuosi e che innescherebbe un rialzo delle tariffe.

Quindi, in soldoni, l'entrata in vigore del provvedimento rischia di essere posticipato. Domenica 16, dunque, tutto potrebbe rimanere così come adesso, in attesa che venga (ri)fissata la data per l'introduzione della nuova Rc auto, valida sia per i nuovi contratti che per i rinnovi di quelli già esistenti.

Lo slittamento a quando? Il Quotidiano Nazionale scrive che la Commissione Affari Costituzionali e Bilancio della Camera sta esaminando il decreto Milleproroghe con tanto di "emendamenti per prorogare l'entrata in vigore: al 30 giugno (M5S), al 16 giugno (Fi e Italia Viva) e al 16 aprile (Pd)". I dem, inoltre, vorrebbero inserire anche un sistema bonus-malus familiare: se un componente della famiglia causa un incidente, il peggioramento si riverserebbe su tutte le polizze.

La nuova Rc auto familiare, insomma, va a modificare e ad allargare la legge Bersani, che prevedeva la possibilità di utilizzare la classe di merito più bassa solo al momento di comprare un veicolo e della stessa categoria della polizza più conveniente. Invece, con la nuova Rc auto cade la differenza tra veicoli ed è possibile beneficiarne anche al momento del rinnovo.

Coloro che ne possono usufruire sono tutte quelle famiglie nostrane - sono stimate in circa 3 milioni - che possiedono almeno una macchina e una moto. Sono dunque esclusi tutti i nuclei che possiedono un unico veicolo (circa 5,2 milioni), coloro i quali (circa 2,8 milioni) già appartengono alla prima classe di merito, e tutti quelli che hanno provocato un incidente con colpa (1,2 milioni).

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giornale

image beaconimage beaconimage beacon