Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Gli indici di Borsa e spread del 22 marzo 2019

Logo Lettera 43 Lettera 43 22/03/2019 Lettera43
L'andamento della Borsa italiana in tempo reale nella seduta del 22 marzo 2019. © News 3.0 L'andamento della Borsa italiana in tempo reale nella seduta del 22 marzo 2019.

Attesa per l'apertura della Borsa di Milano nella seduta del 22 marzo 2019. Nella giornata precedente Piazza Affari ha chiuso in crescita dello 0,2%. Lo spread Btp-Bund, che ripartiva da 241 punti base​, s'è attestato a 240. Il 21 marzo a Milano sono salite St (+4,4%) e Poste (+2,3%), insieme a Tenaris (+1,9%) e Campari (+1,6%). Bene anche Tim (+1,4%), sulla scia dell'ipotesi di cedere quote di Tim Brasil per ridurre il debito.

Le banche hanno pagato invece la decisione della Fed di lasciare invariati i tassi di interesse. Mps ha perso il 2,5%, Unicredit -1,7%, Saipem -1,48%, Ubi -1,22%, Bper -0,88%. Le Borse europee sono andate in ordine sparso: Londra +0,88%, Francoforte -0,46%, Madrid -0,53%, Parigi -0,07%. Positiva invece Wall Street, con il ritorno prepotente di Levi's dopo il delisting del 1984: Dow Jones +0,85%, Nasdaq +1,42%, S&P 500 +1,09%.

APERTURA POCO MOSSA DELLO SPREAD

Apertura poco mossa per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 240 punti vicino ai 241 punti della chiusura di ieri sera. Il rendimento del decennale italiano è pari al 2,45%.

CHIUSURA DI SETTIMANA PIATTA PER L'ASIA

Ultima giornata di settimana senza una direzione precisa per i mercati azionari asiatici e dell'area del Pacifico: dopo le indicazioni della Federal reserve, diverse valute della zona si sono apprezzate, con l'effetto di qualche incertezza per le esportazioni. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,09%, Hong Kong e le Borse cinesi si stanno avviando alla conclusione della loro seduta oscillando attorno alla parità.

In aumento di un decimo di punto anche Seul, mentre ha fatto meglio Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l'avvio dei loro settori in Europa, che segna una crescita finale dello 0,46%. Poco mossi i futures sull'avvio dei listini europei, con Londra vista un po' più debole delle altre Borse sulle incertezze della Brexit.

LEGGI ANCHE: Un contrassegno di Stato per tutelare i marchi storici italiani

L'ANDAMENTO DEI MERCATI IN TEMPO REALE

7.30 - TOKYO CHIUDE POCO VARIATA

La Borsa di Tokyo termina l'ultima seduta della settimana poco variata, dopo il giorno di festività di ieri, appesantita dall'apprezzamento dello yen che penalizza ulteriormente il comparto dell'export. Il Nikkei segna una variazione marginale in positivo dello 0,19% a quota 21.627,34. Sul mercato dei cambi lo yen tratta a 110,70 sul dollaro, dopo le indicazioni della Federal Reserve su un possibile stop all'aumento del costo del denaro da qui a fine anno.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Lettera 43

image beaconimage beaconimage beacon