Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Piaggio festeggia: giù le tasse sui dividendi in India

Logo La Repubblica La Repubblica 03/02/2020 di SARA BENNEWITZ
© Fornito da La Repubblica

MILANO - In tempi di globalizzazione, non è un battito di ali di farfalla in Brasile a ridare slancio alla Piaggio di Pontedera, ma l'abolizione di una tassa sul dividendo in InPiaggio, dia, che potrebbe tradursi in un aumento secco degli utili del tre percento.

 

Il ministro delle finanze indiano Nirmala Sitharaman ha infatti annunciato lo studio di una serie di manovre per favorire gli investimenti nel Paese. Tra queste, c'è l'abolizione di una tassa chiamata Ddt (Dividend distribution tax) pari al 15% per chi distribuisce gli utili generati in India (che poteva toccare punte effettive fino al 20,6%). A pagare le tasse non sarà più che distribuisce la cedola, ma solo chi la riceve, come succede di norma nei Paesi occidentali.

SEGUI PIAGGIO IN BORSA

 

La manovra, che era volta a disincentivare la migrazione all'estero dei profitti generati nel Paese, dovrebbe favorire gli investimenti. Ma soprattutto favorire la Piaggio, che nel Paese genera un terzo dei suoi ricavi (trail 28 e il 30% per la precisione) e due quinti del suo utile operativo (circa il 40% dell'ebit).

 

Nell'esercizio 2019 Piaggio ha pagato 2 milioni di tasse per la così detta Ddt. Secondo gli analisti di Fidentis, ipotizzando che la manovra venga confermata e che la cedola 2020 resti invariata, l'utile di Piaggio di quest'anno dovrebbe salire del 3%. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon