Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Bruxelles rassicura: Patto di Stabilità sospeso anche nel 2022

Milao, 3 mar. (askanews) - Segnali rassicuranti dalla Commissione europea sul mantenimento delle misure di aiuto all'economia anche su tutto il prossimo anno. L'esecutivo comunitario intende confermare anche sul 2022 la "clausola di sospensione generale" del Patto di stabilità e di crescita. E procedere alla riattivazione del Patto solo dal 2023, peraltro aprendo alla possibilità di modificare le stesse regole mediante riforme legislative. "Prenderemo la decisione finale sulla base delle previsioni economiche di primavera, che arriveranno nella prima metà di maggio. E anche una volta riattivato il Patto, "nel caso in cui un Paese non abbia pienamente riguadagnato il livello di attività economica precrisi verranno pienamente utilizzate tutte le flessibilità del Patto, in particolare sulle proposte di politiche di Bilancio", ha spiegato il commissario all'Economia, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa di presentazione delle ultime linee guida sulle politiche di Bilancio. Il problema degli elevati debiti pubblici, tuttavia, come più volte ribadito, non è semplicemente sparito. Nei Paesi coinvolti, come l'Italia "la nostra indicazione è che perseguano politiche di bilancio più prudenti, tenendo presenti le considerazioni sulla sostenibilità del debito e usando i finanziamenti del Recovery fund su investimenti aggiuntivi", ha puntualizzato il Valdis Dombrovskis. Il vicepresidente della Commissione europea ha ricordato che l'Italia è il maggiore beneficiario assoluto di finanziamenti del Recovery fund. E proprio sul piano di Recovery, Gentiloni ha ribadito un appello a fare presto per "arrivare a erogare il prefinanziamento del 13%, almeno per i paesi che hanno i piani approvati, prima della pausa estiva".
image beaconimage beaconimage beacon