Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dei motori

Fari intelligenti laser o led? Vietati per legge negli Usa

Logo La Repubblica La Repubblica 14/03/2018 di VINCENZO BORGOMEO

L'auto che vola, a guida autonoma, senza pedali o volante, l'hyoerloop, la Tesla nello spazio: gli americani fanno tanto i tecnologici e poi si scopre che per una folle legge di 50 anni non possono avere auto - che in Europa e nel resto del mondo impazzano - con i nuovi fari super tecnologici sistemi laser o led.

www_motori-Esterne WWW (note) © Fornito da La Repubblica www_motori-Esterne WWW (note)

Questo perché la legge parla chiaro: tutti i veicoli per circolare sulle strade Usa devono avere fanali che separano nettamente i fasci di luce alti e quelli bassi, ossia abbaglianti e anabbaglianti che non si possono - in nessuna condizione - accendere insieme. E questo taglia di fatto ogni possibilità di avere auto con la famosa tecnologia dei fari intelligenti, quelli che ormai da noi sono in vendita da cinque anni e che stanno fra l'altro avendo evoluzioni straordinarie. Non solo per i livelli di potenza raggiunti, ma anche per gli enormi passi avanti fatti in tema di sicurezza: con i nuovi fari, anche se potentissimi, Audi, Bmw e soci hanno di fatto reso impossibile accecare gli altri automobilisti.L'ultima frontiera - che ha scatenato mille polemiche negli Usa perché ovviamente è una cosa che loro non vedranno mai - è il nuovo sistema Digital Light della Mercedes-Benz, un mostro che ha più di 1 milione di pixel per lampada e che, oltre a creare condizioni di illuminazione ideale per ogni situazione di guida, estende sulla strada le informazioni dei sistemi di assistenza alla guida.

Tanto per capirci, tutte le informazioni del computer di bordo che gestisce telecamere, sensori, e altre diavolerie, dalla guida semiautonoma ai dati di navigazione satellitare, vengono usate per personalizzare il fascio luminoso.

"Faro intelligente" assume insomma un nuovo significato perché ora la luce che "spara" via dai led si muove secondo mille diversi parametri. Fino a proporre l'impensabile: proiettare sull'asfalto diversi tipi di informazioni. Ossia un fiocco di neve per avvertire l'automobilista che lì c'è una lastra di ghiaccio, una striscia rossa per segnalare la fine della carreggiata, segnali di stop e mille altre informazioni, da quelle del navigatore satellitare con le frecce a comunicazioni testuali, dalla distanza di sicurezza da tenere alla presenza di pedoni o ciclisti.

Tanta meraviglia, appena presenta, ha fatto impazzire gli americani perché loro una cosa del genere se la sogneranno, nonostante diverse proteste e petizioni all'ente federale per la Sicurezza del Traffico Stradale (NHTSA).

Una piccola rivincita per la vecchia Europa. Ma una rivincita che ha un sapore amaro: quando si tratta di sicurezza stradale ci sono in gioco vite umane da salvare. E stupisce come un Paese così attento ai temi della sicurezza non riesca a colmare un clamoroso vuoto normativo che rende le loro auto meno sicure.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon