Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

McCartney: bufera sui voucher di rimborso per il live irripetibile

Logo Rumors.it Rumors.it 2 giorni fa Rumors

Il Governo ha previsto voucher per il rimborso di biglietti dei concerti. Ma se la performance non si ripeterà?

Bufera per i biglietti dei concerti annullati che in queste settimane: in molti si sono visti rimborsare con un voucher per una nuova esibizione. C'è, però, un "ma". In alcuni casi ai fan, pur nel disagio provocato dal Coronavirus, sarà data l'occasione di poter rivedere in futuro l'esibizione del proprio cantante preferito, visto che i tour in certi casi sono stati solo riprogrammati in altre date.

GUARDA ANCHE: Paul McCartney - Massimo Di Cataldo canta: "Yesterday" - 01/11/2019

Riproduci nuovamente video

Ben diverso, invece, a detta di tanti (arrabbiatissimi) utenti sul web, il caso di festival o concerti in cui non c'è la garanzia di rivedere la performance del proprio artista del cuore. Un caso che sta infiammando il web, tanto che è stato realizzato persino un video parodia su YouTube da Gigi Giancursi dei Perturbazione e Antonio Bardi dei Virginiana Miller, è quello del Lucca Summer Festival.

Nello specifico la parodia si riferisce al celeberrimo brano Yesterday (il video si intitola infatti YesterPay) e il concerto "della discordia" è quello di Sir Paul McCartney che l'anno prossimo (salvo sorprese) non dovrebbe far tappa in Italia. Dunque chi ha acquistato il biglietto e ora riceverà il voucher non potrà comunque gustarsi il concerto di McCartney, potrà scegliere di seguire qualcos'altro che, per i puristi e i veri fan è quasi un affronto.

Fabrizio Moro con “Il senso di ogni cosa” una nuova sfida: la regia | LEGGI

© Fornito da Rumors.it

Concerto Paul McCartney Lucca rimborso in voucher - ecco il problema

Tra il pubblico ora c'è persino che paventa una class action, sebbene gli organizzatori, la D’Alessandro & Galli, abbiano seguito in modo preciso le normative vigenti e a Sky Tg24 spiegano: “Il voucher è lo strumento introdotto dal Governo con appositi provvedimenti normativi per dare concreto supporto alle imprese del settore martoriate dalla sospensione dell’attività. Tutta la filiera della musica live, che annovera più di 400mila lavoratori tra le sue fila, ha dovuto subire la decisione della chiusura e della sospensione con danni incalcolabili. Ai consumatori viene assicurato il controvalore economico di una prestazione divenuta ahimè impossibile, non certo per una scelta nostra, ma in forza di disposizioni di legge necessarie per fare fronte a una emergenza senza precedenti".

Arisa cambia look e avverte tutti: "Guai a chi fiata" | LEGGI

Dunque chi sta al Governo, ha pensato, sì, alla formula del rimborso del biglietto con un voucher di pari importo, ma non ha pensato che esistono biglietti per eventi "irripetibili" che rendono il voucher quantomeno inutile o, se non altro, una formula di rimborso non esattamente completa che vede l'utente in una posizione penalizzata.

Concerto Paul McCartney Lucca rimborso in voucher, parla il Codacons

Su questo punto si esprime anche il presidente del Codacons Carlo Rienzi: "Con un colpo di spugna sono stati cancellati i diritti dei consumatori, prevedendo l’assurdo meccanismo del voucher come forma di rimborso. Ma è di tutta evidenza che se un evento viene annullato e non sarà più organizzato, il consumatore ha diritto in base al codice civile alla restituzione dei soldi versati".

Elettra Lamborghini: prove tecniche di matrimonio | LEGGI

Rienzi ironizza, con una certa amarezza: "E’ un po' come se un consumatore acquistasse una automobile, e al suo posto gli venisse concesso un buono per acquistare una barca, nonostante l'acquirente non sappia nuotare o non ami il mare. Di fronte a tale situazione il Ministro della Cultura Franceschini farebbe bene a dimettersi”.

Storia successiva

Addio al comico insegnante d'inglese più famoso d'Italia

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Rumors.it

image beaconimage beaconimage beacon