Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ultime notizie dal mondo dei motori

Prova Peugeot Traveller

Logo Red Magazine Red Magazine 15/07/2017 Paolo Sardi

Il dilagare di SUV e crossover ha rapidamente relegato a un ruolo di mercato più marginale le monovolume. Un esempio viene dal listino Peugeot, dove la 807 è uscita di scena senza clamore e la 5008 si è invece trasformata proprio in una tuttoterreno per rifarsi una vita e cercare maggior fortuna. Nel Gruppo PSA hanno voluto tenere comunque uno zampino nel segmento e hanno quindi varato un nuovo progetto assieme a Toyota da cui sono nati ben tre modelli: Citroën SpaceTourer, Toyota Proace e, appunto, Peugeot Traveller, predisposti anche in variante commerciale. Quest’ultimo ha una gamma molto articolata, con tre diverse lunghezze di carrozzeria a catalogo: Compact da 461 cm, Standadrd da 496 cm e Long da 531 cm. Grazie alla piattaforma modulare, le varianti derivano dall’incrocio di due passi (293 e 328 cm) e due sbalzi posteriori (80 e 115 cm). La poliedricità permette di soddisfare tutte le esigenze, da quelle professionali di NCC e alberghi a quelle familiari, passando per quelle personali legate a hobby attrezzature ingombranti. Gli allestimenti sono invece quattro, due più da lavoro, Business e Business Vip, e due più borghesi, Active e Allure. Business Vip è l’unico che non si può avere in taglia Compact e neppure nella variante 4×4 confezionata dallo specialista francese Dangel. I motori sono solo turbodiesel della famiglia BlueHDi, 1.6 da 95 o 115 cv e 2.0 da 150 o 180 cv. Quest’ultimo fa coppia fissa con il cambio automatico EAT6 ed è l’unico ad avere intervalli di manutenzione di “soli” 30.000 km contro i 40.000 degli altri. Quanto ai prezzi, il listino a due ruote motrici parte dai 30.000 euro della versione Business Compact da 95 cv e arriva ai 45.3000 della Allure Long da 180 cv.

Peugeot traveller - 12 Prova Peugeot Traveller

1 di 3 UNA FACCIA, UNA RAZZA

Fari dalla forma elaborata e muso alto e massiccio dicono in modo chiaro che il Traveller appartiene alla famiglia Peugeot mentre la fiancata punta su un look più lineare e geometrico, che vede risaltare giusto i passaruota. Ha però poco senso soffermarsi tanto sulla carrozzeria, salvo notare che, con il suo taglio squadrato, promette bene sul fronte abitabilità e capacità di carico. Da questo punto di vista i numeri sono impressionanti. La versione corta ha ancora 224 dmc per i bagagli anche con la terza fila di sedili installata mentre smontandola e viaggiando in cinque il volume al tetto è di 1.978 dmc, che diventano 3.397 con i soli sedili anteriori. All’estremo opposto c’è la versione lunga, le cui misurazioni al tetto danno 1.384, 2.932 e 4.554 dmc. Il carico utile, dal canto suo, può arrivare fino a 1.400 kg. Sono valori che lasciano a bocca aperta, così come la sensazione di spaziosità che si ha sedendo su uno qualsiasi dei sedili, tutti regolabili e amovibili. In generale, il Peugeot Traveller si può ordinare con un numero di posti che va da cinque a nove, oltre che con allestimenti particolari della zona posteriore a salotto, con tanto di tavolino al centro e quattro poltrone attorno.

1 di 5

Se per i servizi navetta e per chi cerca un ufficio su ruote queste informazioni sono fondamentali, a un privato che cerca nel Peugeot Traveller l’auto da famiglia definitiva farà più piacere sapere che l’equipaggiamento non ha nulla di invidiare a quello di una normale berlina. Così come sugli aerei, bocchette dell’aria e luci di cortesia sono sul padiglione, ovunque ci sono vani portaoggetti e non mancano neppure prese USB, 12V e aux. Di serie o a richiesta, a seconda dei casi, si possono avere poi tra le altre cose lo schermo touch al centro della plancia con il navigatore 3D, la frenata autonoma di emergenza, gli abbaglianti automatici, la retrocamera e il cruise control adattivo.

CONTINUA A LEGGERE –> VAI ALLA PROVA SU STRADA

L'articolo Prova Peugeot Traveller proviene da RED Live.

]]>

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Red Magazine

image beaconimage beaconimage beacon