Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

«Inseminata a mia insaputa dal ginecologo» querelata la mamma di Bossetti

Logo Corriere Adriatico Corriere Adriatico 07/08/2017
© Internet (altro)

MILANO - Ester Arzuffi, la madre di Massimo Bossetti, ha sempre sostenuto di essere stata inseminata artificialmente a sua insaputa dal ginecoloco per spiegare la coincidenza dei geni di suo figlio e quelli di "ignoto1", l'assassino di Yara Gambirasio. La famiglia del medico, deceduto nel 2004, ha ora querelato la donna.

Il nome dello specialista, come riporta il Corriere della Sera, sarebbe emerso durante una puntata della trasmissione "Quarto Grado", in cui la signora Arzuffi avrebbe lasciato intendere che fosse stato proprio lui lo specialista che la seguiva negli anni '70, quando Massimo Bossetti e la sua gemella sono nati. 

La famiglia del medico ritiene l'attribuzione totalmente falsa, e a sostegno della tesi ci sono alcuni fatti: nel 1970 l'inseminazione artificiale ancora non esisteva, il ginecologo all'epoca non era ancora specializzato e lavorava in ospedale, non in uno studio privato.

La Arzuffi ha fatto sapere tramite il suo legale di non aver mai fatto il nome del medico, venuto fuori da un consulente che è stato revocato.

ALTRO SU MSN:

Bossetti ha un fratellastro? (Mediaset)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Corriere Adriatico

image beaconimage beaconimage beacon