Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Chikungunya, stop alla donazione del sangue per 1,2 milioni di romani

Logo La Repubblica La Repubblica 13/09/2017 di MICHELE BOCCI
© Fornito da La Repubblica

Stop alle donazioni del sangue da parte di tutti i residenti nella Asl Roma 2, che copre il sud est della capitale e dove vivono circa 1,2 milioni di persone. Inoltre non potranno recarsi nei centri trasfusionali i donatori anche di altre zone di Italia ma che sono stati a Roma, anche per alcune ore, dal 25 agosto in poi. Per loro il divieto varrà per 28 giorni. Sono queste le prime decisioni prese dal Centro nazionale sangue e dalla Regione dopo il caso Chikungunya, la malattia tropicale che ha provocato 17 casi, tra la capitale e il comune di Anzio (per il quale è stato preso lo stesso provvedimento). Visto che non esiste un test che permetta di riconoscerla nel sangue, è rischioso far donare persone che potrebbero essere infettati. E rischiano di averla presa tutti coloro che vivono nelle stesse zone dei casi conclamati. Il vettore della malattia è molto comune nel nostro Paese, si tratta della zanzara tigre.

ALTRO SU MSN:

Roma, quattro casi di Chikungunya (MEDIASET)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon