Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Decine di intossicati a un matrimonio ceceno in Austria, ipotesi attentato a base di gas nervino

Logo Rai News Rai News 19/07/2019 suppredazione7
pompieri vigili del fuoco (pixabay) © suppredazione7 pompieri vigili del fuoco (pixabay)

A Innsbruck, durante un matrimonio ceceno con 200 invitati, 26 persone sono rimaste intossicate, probabilmente da un gas utilizzato per scopi militari. Secondo i primi rilevamenti, ci sarebbero state le tracce di un gas da guerra chimica. Si ipotizza un attentato.

Secondo i testimoni, le persone cadevano a terra come mosche. I vigili di fuoco, intervenuti in soccorso, dopo aver abbandonato lo stabile sono stati costretti a togliersi le divise e a farsi la doccia per precauzione.

Secondo il chimico Manfred Holzer, in un primo momento un rilevatore in dotazione all’esercito austriaco, avrebbe individuato le tracce di un gas da guerra su una borsetta femminile, anche se successive indagini non hanno confermato l’uso del gas.

I sintomi comuni degli intossicati erano vertigini, nausea e difficoltà respiratorie. Tuttavia, anche se per ora non confermato, Manfred Holzer non esclude l’attacco con gas da guerra.

Le autorità stanno interrogando le persone intossicate, ricoverate in un ospedale locale, e testimoni oculari e stanno stilando una lista dettagliata degli ospiti presenti al matrimonio.

Si esclude la fuga del gas e l'intossicazione da diossido di carbonio, ma anche l'intossicazione alimentare. Una delle ragazze, presenti al matrimonio, di nome Zarema, ha detto che si è trattato di un attentato contro la comunità cecena.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Rai News

image beaconimage beaconimage beacon