Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Estorsioni sugli appalti per i lavori pubblici, arresti a Reggio Calabria

Logo AGI AGI 25/02/2021
© Fornito da AGI

AGI - Elementi di vertice, affiliati e soggetti ritenuti contigui alla cosca della 'ndrangheta De Stefano di Reggio Calabria sono stati arrestati stamane dalla Polizia nell'ambito di un'operazione denominata "Nuovo Corso". Al centro dell'inchiesta, condotta dalla Polizia di Stato sotto le direttive dei magistrati della Dda di Reggio Calabria, le estorsioni per i lavori di rifacimento di corso Garibaldi e Piazza Duomo della città dello Stretto.

Gli inquirenti avrebbero documentato ulteriormente l'esistenza e l'operatività della cosca nel capoluogo di provincia, soprattutto nel settore delle estorsioni in danno di imprenditori aggiudicatari di gare d'appalto per la realizzazione di opere pubbliche.

L'inchiesta avrebbe portato alla luce vicende estorsive poste in essere in danno di un noto imprenditore reggino e di un suo consociato in A.T.I. di un' altra provincia calabrese, aggiudicatari degli appalti pubblici per il rifacimento del corso Garibaldi e, in riferimento al solo imprenditore locale, di Piazza Duomo di Reggio Calabria.

Le persone arrestate, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione e tentata estorsione in danno di affermati imprenditori, aggravate dal metodo e dall'agevolazione mafiosa, sono cinque. Gli investigatori della squadra Mobile, coadiuvati dagli equipaggi dell'Ufficio volanti della Questura di Reggio Calabria, hanno eseguito anche perquisizioni domiciliari a carico degli indagati. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da AGI

image beaconimage beaconimage beacon