Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Foggia, abusi e violenze sessuali su pazienti psichiatrici: «Chiusi in una stanza e legati». Trenta arresti

Logo Il Mattino Il Mattino 6 giorni fa Redazione Web
Foggia, abusi e violenze sessuali su pazienti psichiatrici: 30 arresti tra il personale della struttura © Redazione Foggia, abusi e violenze sessuali su pazienti psichiatrici: 30 arresti tra il personale della struttura

Abusi e violenze sessuali su 25 pazienti psichiatrici: con queste accuse sono stati arrestati a Foggia quindici tra operatori sanitari, infermieri e ausiliari della struttura socio sanitaria Don Uva (e altrettanti sono stati raggiunti da misure cautelari con obbligo di dimora e divieto di avvicinamento alle vittime). L'indagine, coordinata dalla Procura di Foggia, è stata condotta da carabinieri Nucleo Investigativo e del Nas. Le accuse sono di maltrattamenti aggravati, sequestro di persona, violenza sessuale, favoreggiamento personale nei confronti di almeno 25 pazienti ricoverati.

Disabili torturati a Palermo: le intercettazioni e i video delle violenze

Le indagini

Secondo gli investigatori, i pazienti avrebbero subito abusi dagli indagati. Si tratta di degenti che si trovano in condizioni di incapacità e o di inferiorità fisica o psichica ricoverate nel reparto femminile di psichiatria di lunga degenza ed hanno tutte tra i 40 ed i 60 anni. Le indagini sono state avviate la scorsa estate. Perquisiti, oltre alle abitazioni dei 30 indagati, anche gli uffici ed i locali della struttura sanitaria oggetto di indagini. I vertici della struttura non risultano indagati.

Il pm: chiusi in una stanza e legati

Avrebbero chiuso le pazienti a chiave nelle stanze, le avrebbero legate ai letti o alle sedie con le lenzuola. Le avrebbero umiliate, picchiate, minacciate e offese approfittando della loro età avanzata e della loro disabilità. I maltrattamenti erano quotidiani: i 25 pazienti vittime di violenze venivano afferrati per i capelli e per il corpo, colpiti al volto con schiaffi e pugni e trascinati per i corridoi. Le condotte delle 30 persone colpite dai provvedimenti cautelari non finivano qui: ci sono anche gli abusi sessuali compiuti da un operatore su una donna e quelle dell'Oss che ha indotto un paziente a violentare una donna.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Mattino

image beaconimage beaconimage beacon