Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Panda Anno Zero, lʼEuroNCAP boccia la city car

Logo Tgcom24 Tgcom24 06/12/2018 Redazione Tgcom24
Panda Anno Zero, lʼEuroNCAP boccia la city car © ufficio-stampa Panda Anno Zero, lʼEuroNCAP boccia la city car

Ahi ahi ahi, Panda! Essere lʼultima della classe in fatto di sicurezza già di per sé non è meritevole, ma ‒ qualcuno potrebbe dire ‒ è pur sempre una piccola utilitaria con poche dotazioni di serie. Però essere lʼultima prendendo zero è proprio una disfatta! Perché proprio zero stelle (sul massimo di 5) ha preso la Fiat Panda 2018 nellʼultima tornata di crash-test EuroNCAP, lʼorganismo ufficiale europeo per la sicurezza automobilistica.

TI POTREBBE INTERESSARE: Tassa sul diesel, è scontro con il governo

E dire che gli standard sui quali lʼEuroNCAP svolge i suoi test sono noti, pubblici, e i costruttori vi arrivano sapendo a quali prove i loro veicoli vanno incontro. Nella tornata di test del 5 dicembre, il cui esito è stato rigorosamente diffuso sul sito ufficiale https://www.euroncap.com/it, sono state messe alla prova 9 vetture. Di queste ben 7 hanno ottenuto il punteggio massimo delle 5 stelle per la sicurezza: Audi Q3 (il punteggio più alto di tutte), la nuova BMW X5, Hyundai Santa Fe, Jaguar I-Pace, Peugeot 508 e Volvo V60 e S60. Certo di loro si può dire che sono auto di fascia alta sul mercato e anche grandi dal punto di vista “fisico” della carrozzeria. Eppure il grande e robusto 4x4 Jeep Wrangler ha preso soltanto una stella! Altro nota dolentissima in casa FCA.

La questione diventa quindi più complessa e riguarda proprio il gruppo FCA, sotto accusa per gli scarsi contenuti di sicurezza in dote ai suoi veicoli. Il segretario generale di EuroNCAP Michiel Van Ratingen ha dichiarato che “è davvero deludente vedere una vettura nuova senza sistema di frenata automatica o assistente di corsia. È giunto il momento che FCA offra prodotti con un livello di sicurezza allʼaltezza dei concorrenti”. Un modo per dire al colosso italo-americano di mettersi la sveglia al collo, prima che sia il mercato a punire i suoi modelli. La Panda è dʼaltronde la stessa da 8 anni a questa parte, un rinnovamento totale sembra necessario.

Il punto di partenza sta nei cosiddetti “Adas”, acronimo che sta per “Advanced driving assistance systems”. Fiat Panda ha soddisfatto questa voce appena per il 7% degli standard EuroNCAP, significa che lʼelettronica di sicurezza non le appartiene. Il risultato: gli adulti risultano protetti al 45% in caso di impatto frontale, con la protezione toracica giudicata debole. Peggio ancora il dato di protezione dei bambini, al 16%, causa lʼassenza dei pretensionatori delle cinture e i limitatori di carico.

ALTRO SU MSN:

Fca e auto elettriche investimenti in Italia (Mediaset)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon