Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Pavia, vigile del fuoco volontario appiccava incendi: "Mi annoiavo"

Logo Tgcom24Tgcom24 6 giorni fa Redazione Tgcom24
© articolo

Un vigile del fuoco volontario che appiccava incendi è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Pavia, per i reati di incendio doloso e truffa aggravata. P.M., nato a Novara, agli inquirenti ha detto che si annoiava dell'incarico e voleva imitare i suoi idoli di una serie televisiva statunitense. Per tale motivo appiccava incendi ai danni di cassonetti dei rifiuti e sterpaglie, per poi intervenmire per primo.

I carabinieri, di fronte a roghi concentrati in una zona circoscritta, avevano notato che a intervenire sul posto per primo era sempre lo stesso pompiere volontario. L'uomo, 28 anni, avrebbe innescato oltre dieci focolai tra 2014 e 2017.

Incastrato dalle telecamere - Le indagini hanno registrato una svolta grazie alle immagini riprese da alcune telecamere posizionate nei pressi delle "aree di stoccaggio dei rifiuti" colpite. I filmati mostrano il vigile del fuoco mentre appiccava il fuoco, per raggiungere subito dopo il proprio comando e così essere il primo a ricevere la chiamata e dare il "via" operativo all'intervento della squadra. Proprio questa "opportunità", in particolare il "brivido" di poter giungere sul posto con le sirene "spiegate", era l'obiettivo del giovane piromane.

"La Lomellina è senza boschi, non c'erano mai incendi" - Lo stesso vigile del fuoco infatti, ai militari che gli contestavano le prove raccolte a suo carico, si è giustificato dicendo che aveva trovato l'incarico "noioso" in quanto, nella pianeggiante Lomellina, coltivata a riso e quindi quasi priva di boschi, capitava di rado di dover intervenire operativamente. Dopo essere stato scoperto e aver confessato le malefatte, il pompiere piromane si è dimesso spontaneamente dall'incarico.

Una piromane 42enne sorpresa a Roma

Con l'intensificazione dell'attività di prevenzione e contrasto degli incendi boschivi, i carabinieri di Bellegra e di Affile, in provincia di Roma, hanno arrestato una 42enne del luogo, sorpresa in flagrante mentre appiccava un incendio a delle sterpaglie di un terreno incolto, limitrofo al bosco in località Fontana Fresca. La donna è stata notata da alcuni cittadini che hanno immediatamente chiamato il 112, segnalandola mentre si aggirava con fare sospetto e con in mano alcuni stracci. I militari, giunti sul posto in pochi minuti, sono riusciti a rintracciare la 42enne, all'interno di un'abitazione confinante. Nel frattempo le fiamme sono state spente con mezzi di fortuna reperiti da alcuni cittadini. L'arrestata è stata accompagnata in caserma e successivamente sottoposta agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere dell'accusa di incendio boschivo.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Tgcom24

image beaconimage beaconimage beacon