Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Corsico, falegname e artigiano: laboratori didattici dagli "architetti delle emozioni"

Logo Il Giorno Il Giorno 20/06/2019
© y

Milano, 20 giugno 2019 - Il nome “architetti delle emozioni” gli è stato dato da una scuola milanese, per il loro impegno di educatori e per il loro contributo alla formazione didattica, per imparare, affinare e tramandare l’antico mestiere del falegname e dell’artigiano. E’ nonno Gerardo Rotella che si impegna insieme ad altri uomini esperti del mestiere a far scoprire ai giovanissimi un nuovo modo sia durante la scuola, ma soprattutto ora che è tempo di vacanze, di rendersi utili, con una materia come quella di “applicazioni tecniche" come si usava dire una volta, per imparare un mestiere sempre più ricercato e divertente per un giovane, mentre aspetta i genitori, non ancora in ferie. Una nuova filosofia di vita, utilizzando materie prime e vive come il legno. Dando spazio alla creatività, alla fantasia, per inventare oggetti utili, arte che nasce dalle emozioni e per poter svolgere un percorso che affina nella manualità le giovani generazioni.

Sì, perché progettazione e realizzazione è la filosofia di Arredala dei fratelli Rotella, nata nel 1970. “Un lavoro che ci ha permesso di distinguerci dal tradizionale mercato 'a catalogo', sviluppando progetti 'su misura' e personalizzando per ogni cliente le esigenze", spiega l’architetto Stefano Rotella. E prosegue: “Si parte per avere la soluzione da 'una tavola da disegno' che mette sulla carta le  idee che vengono rielaborate in chiave tecnica da esperti architetti e da artigiani specialisti ed ogni progetto è 'tailor made' fatto appositamente perché sia unico per il cliente”.

La funzionalità , l’innovazione, le tecnologie si abbinano alla creatività e allo stile. La scelta dei materiali per ogni esigenza deriva dai disegni realizzati e consigliati a seconda si tratti di un’abitazione, di un’azienda , di un Hotel, una palestra o per degli spazi sociali come le RSA. Rilievi sul posto, pianificazioni, interventi di recupero e ristrutturazione esterni ed interni vengono curati nei dettagli. Produzioni  e montaggi. "Il lavoro anche artigianale è molto richiesto–  prosegue Matteo Rotella, il fratello dell’architetto e artigiano - direi  'artista del legno' avendo una falegnameria all’interno molto particolare: tecnologica ed iper attrezzata e allo stesso tempo adibita anche per lavori di formazione ed educazione per le scuole, dove si riescono a produrre vari tipi di arredo, ed anche opere artistico-creative. Dettate dall’estro di più generazioni. Dai bambini in età scolare alle persone più sagge e mature che aiutano nella didattica e nella formazione le giovani menti creative".

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giorno

image beaconimage beaconimage beacon