Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Eurolega, Milano stanca e imprecisa: il Khimki sbanca il Forum 69-78

Logo Il Giorno Il Giorno 20/02/2020 SANDRO PUGLIESE
© SE Poligrafici(wc)|CIAMILLO-CASTORIA|97374021d8d7ed9adcc1a7195aca8f8d

Milano, 20 febbraio 2020 - Il gioco negli ultimi anni si è sempre più rivoluzionato per l'uso massiccio del tiro da 3 punti, ma in questo momento sembra questo il problema più grosso per l'Armani Exchange, Tanto quanto il 4/28 è stato delittuoso per l'eliminazione in Coppa Italia, quanto il 3/21 diventa fatale contro il Khimki Mosca che sbanca il Forum per 69-78.

Proprio così perchè Milano limita anche quello che è uno dei migliori attacchi della competizione, ma in attacco non ci prende davvero mai ed ora anche la classifica sbatte fuori l'Olimpia per la prima volta dalle posizioni playoff, seppur in una maxi parità con Fenerbahce, Olympiakos e lo stesso Khimki. Una squadra che non si riconosce più, sempre più stanca e meno brillante, con l'esperienza che non riesce a fare da contraltare alle difficoltà fisiche (6 sconfitte nelle ultime 7 gare). Così, ad esempio, anche i 18 punti e 8 assist di un Rodriguez ultimo a mollare in attacco non possono avere la stessa valenza visto il "Chacho" è sempre, regolarmente, battuto in difesa dal primo palleggio obbligando poi la squadra a partire con le rotazioni difensive.

Messina decide di partire con Cinciarini in missione su Shved, ma il russo è bravo a "delegare", così il Khimki parte avanti 8-9 con tre bombe dei suoi compagni. Quando il bomber riesce a salire di tono i russi provano l'allungo sul 16-21 a fine primo periodo. Milano, invece, fa fatica in attacco, mentre i gialloblu provano a scappare via con la tripla di Timma del 18-27. La reazione dell'AX avviene quando Messina sposta da numero 4 Micov, il campo improvvisamente si allarga e lentamente i biancorossi si riavvicinano fino a sorpassare sul 34-33 con la tripla di Rodriguez al 18'. All'intervallo, però, è Kramer che manda i russi negli spogliatoi a +1 (38-39) con una tripla da 9 metri sulla sirena, mentre è Milano a partire meglio nella ripresa con Tarczewski e Scola (42-39). E' un fuoco di paglia, però, perchè l'AX ritorna ad essere asfittica in attacco, non segna più per 5', mentre i russi scappano via 42-54 al 26' quando Timma spara ancora dall'arco. E' Della Valle a ridare un po' di sprint alla squadra milanese riaccendendo il fuoco offensivo con 5 punti consecutivi per il 51-59 con cui si arriva al 30'. Di nuova la reazione iniziale di Milano (55-59) risulta finta perchè i russi rispondono di nuovo fino a volare via di nuovo con la tripla dell'ex Bertans (57-69). L'AX ci prova anche, con il 'gol' dall'arco di Rodriguez arriva anche sul 69-74, ma ormai è davvero troppo tardi.

ARMANI EXCHANGE MILANO-KHIMKI MOSCA 69-78 (16-21, 38-39; 51-59)

Milano: Della Valle 9, Micov 15, Biligha ne, Gudaitis 5, Roll 4, Rodriguez 18, Tarczewski 12, Cinciarini, Crawford, Sykes, Brooks 2, Scola 4. All. Messina

Khimki: Robinson 2, Shved 18, Kramer 3, Booker 12, Timma 8, Zaytsev ne, Vialtsev, Jerebko 16, Monia ne, Jovic 10, Barashkov ne, Bertans 9. All. Kurtinaitis

Note. Tiri da 2: MI 23/43, KM 15/30; tiri da 3: MI 3/21, KM 11/27; tiri liberi: MI 14/17, KM 15/20; rimbalzi: MI 30 (Tarczewski 9), KM 32 (Jerebko 12); assist: MI 14 (Rodriguez 8), KM 19 (Shved 6)

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giorno

image beaconimage beaconimage beacon