Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Meteo, l'autunno record Milano: mai così caldo negli ultimi 122 anni

Logo La Repubblica La Repubblica 4 giorni fa
Parco Sempione il giorno 24 ottobre © Fornito da La Repubblica Parco Sempione il giorno 24 ottobre

Il giorno record è stato il 24 ottobre. Intorno all'ora di pranzo il termometro segnava 28,6 gradi, a Bergamo si sono raggiunti, addirittura, i 31 gradi. E subito chi ha potuto, chi non era costretto in ufficio, è corso nei parchi per stendersi al sole. Alcuni, addirittura, hanno azzardato un torso nudo, moltissimi hanno rispolverato canotta e maglietta a maniche corte. Ma tutto l'autunno 2018 è stato caldo, anzi caldissimo, "il più caldo degli ultimi 122 anni" dice l'Osservatorio Meteo Milano Duomo con una temperatura media superiore di 2,8 gradi rispetto ai valori di riferimento che, di solito, si aggirano sui 14,3 gradi.Le medie. A dirlo è la centralina meteorologica 'Centro' (si trova dentro l'università degli Studi di Milano) che è una delle otto gestite sul territorio cittadino dalla Fondazione Omd (Osservatorio Meteorologico Milano Duomo). Il dato conferma, anzi accentua, il trend dell'anno in corso che vede tutte le stagioni chiudere con temperature medie superiori di almeno un grado a quella tipica del periodo relativo (+1,2°C in inverno, +1°C in primavera, +1,8°C in estate).

Le massime. Tutti e tre i mesi autunnali (per i meteorologi l'autunno va dal primo settembre al 30 novembre) hanno fatto registrare una temperatura media più elevata della norma: quella di settembre è stata di 22,8°C, contro i 20°C del valore di riferimento; quella di ottobre di 17,3°C, superiore di 2,9°C; novembre, infine, la cui media tipica è 8,4°C, ha chiuso a 11,2°C. La temperatura più alta del trimestre (31,5 °C) si è registrata il 12 settembre, ma a spiccare è il dato relativo al 24 ottobre quando il caldo anomalo ha investito, in realtà, oltre a Milano e Bergamo, anche tutto il resto del Nord-Ovest.

Le minime. Anche la media delle temperature minime del trimestre, corrispondente a 14,2°C, è stata superiore a quella di riferimento (11,2°C). La temperatura più bassa della stagione si è verificata il 20 novembre: 3,2°C, un valore comunque non eccezionale per la seconda metà di novembre, quando i valori minimi possono arrivare anche intorno allo zero.

Le precipitazioni. La quantità delle precipitazioni è stata inferiore a quella tipica del periodo (225,4 mm contro 290,2 mm), ma se a settembre sono caduti solo 17,3 mm di pioggia, ottobre si è distinto per quantità e intensità delle precipitazioni. In soli sei giorni sono caduti ben 121,2 mm di pioggia, 100 dei quali tra il 27 e il 29 ottobre anche sotto forma di forti temporali accompagnati da grandine, episodi inusuali a Milano per il periodo. Novembre ha fatto registrare ben 18 giorni di pioggia (13 dei quali nella prima metà del mese).

Le previsioni. Per quanto riguarda i prossimi giorni, Sant'Ambrogio si apre con un cielo poco nuvoloso (possibili nebbie e foschie) ma nel pomeriggio la nuvolosità aumenta e in serata non sono da escludere deboli precipitazioni. Già sabato però l'ingresso di correnti settentrionali comporta un rapido rasserenamento che ci accompagna sino agli inizi della prossima settimana. Le temperature, inizialmente stazionarie, sono destinate a un innalzamento nelle massime grazie alla ventilazione settentrionale, ma diminuiranno in maniera più significativa nel corso della prossima settimana.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon