Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Tifoso morto prima di Inter-Napoli: autopsia dopo il 15 gennaio, sale il numero indagati

Logo Il Giorno Il Giorno 11/01/2019
© SE Poligrafici(wc)|NEWPRESSE|49cd8b535e2078fea7bef0c65b0cd5a2

Milano, 11 gennaio 2019 - Sarà dopo il 15 di gennaio l'autopsia sul corpo di Daniele Belardinelli, l'ultrà del Varese, squadra gemellata con l'Inter, morto dopo essere stato travolto da una o più auto durante gli scontri dello scorso 26 dicembre, prima della partita tra la squadra nerazzurra e il Napoli.

Proprio nel pomeriggio del 15 gennaio, come si legge nell'atto in corso di notifica ai legali dei 23 indagati per omicidio volontario e rissa aggravata, la Procura di Milano conferirà l'incarico ai suoi consulenti tecnici in vista dell'esame autoptico - passaggio fondamentale per far luce sul caso per cui sono già stati arrestati in 4 - la cui data verrà fissata quel giorno.

Da quanto si è appreso altre persone in queste ore sono e saranno convocate in Questura per la consegna dell'avviso e la contestuale informazione di garanzia. Quindi, come già era stato preannunciato nei giorni scorsi, salirà il numero dei tifosi sotto inchiesta. Al momento, gli indagati per omicidio volontario sono ventitrè. L’ipotesi al momento è che Belardinelli (arrivato in ospedale ancora vivo) sia stato prima investito da una macchina della carovana dei tifosi napoletani e poi un’altra auto gli sia passata sopra. Allo stato, però, non ci sono certezze investigative sulla dinamica dell’investimento.

Trai 23 indagati ci sono anche gli otto napoletani che erano sulle due macchine. Tra le cinque auto bloccatate, tra l’altro, una presenterebbe delle ammaccature, ma è da accertare che siano riferibili ad un investimento. Gli investigatori stanno ancora lavorando per identificare gli ultras napoletani che avrebbero sollevato il corpo di Belardinelli dopo l’investimento, alla fine degli scontri, “consegnandolo” poi ai tifosi interisti. Questi ultimi, che hanno preso il corpo per poi caricarlo su un’auto e portarlo in ospedale, invece, sono stati individuati.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giorno

image beaconimage beaconimage beacon