Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Balene pilota spiaggiate in Georgia, i bagnanti si gettano in acqua per salvarle

Logo di Rai News Autore: marina.tosto Da: Rai News | Diapositiva 1 di 3: Un pomeriggio estivo in spiaggia si è trasformato in una corsa contro il tempo per salvare un branco di balene pilota disorientate e pericolosamente vicine alla riva. È accaduto a St. Simons Island in Georgia, Stati Uniti. Il branco che nuotava in acque profonde, era monitorato da giorni, poi ha improvvisamente cambiato rotta forse per seguire il capobranco o per aiutare un compagno in difficoltà e si è trovato troppo vicino alla spiaggia di East Beach. Le balene pilota sono animali molto sociali e viaggiano in gruppi da 20 a 90 elementi. Molti bagnanti si sono messi all'opera e, insieme a volontari e soccorritori hanno spinto in acqua la maggior parte delle balene consentendo loro di riprendere il viaggio. I video pubblicati online mostrano bagnanti e bagnini spruzzare acqua sulle balene vicino alla riva e spingerle verso il mare. La maggior parte era arrivata a meno di 15 metri dalla spiaggia, rimanendo in acque poco profonde e così è stato possibile salvarle. Per tre di loro purtroppo non c'è stato niente da fare.

Le drammatiche immagini del salvataggio da Facebook


 
Le balene pilota, che fanno parte della famiglia dei delfini, sono spesso coinvolte in arenamenti di massa, proprio per la loro natura socievole, secondo l'American Cetacean Society. In Nuova Zelanda nel 1918 rimasero spiaggiati circa 1000 globicefali e nel 2017 circa 600. Nel luglio 2002, 60 balene pilota morirono a Cape Cod, nel Massachusetts, e nelle spiagge vicine. Le balene si erano arenate in tre ondate per due giorni.

Balene spiaggiate in Georgia, Usa (Ap)

Un pomeriggio estivo in spiaggia si è trasformato in una corsa contro il tempo per salvare un branco di balene pilota disorientate e pericolosamente vicine alla riva. È accaduto a St. Simons Island in Georgia, Stati Uniti. Il branco che nuotava in acque profonde, era monitorato da giorni, poi ha improvvisamente cambiato rotta forse per seguire il capobranco o per aiutare un compagno in difficoltà e si è trovato troppo vicino alla spiaggia di East Beach. Le balene pilota sono animali molto sociali e viaggiano in gruppi da 20 a 90 elementi. Molti bagnanti si sono messi all'opera e, insieme a volontari e soccorritori hanno spinto in acqua la maggior parte delle balene consentendo loro di riprendere il viaggio. I video pubblicati online mostrano bagnanti e bagnini spruzzare acqua sulle balene vicino alla riva e spingerle verso il mare. La maggior parte era arrivata a meno di 15 metri dalla spiaggia, rimanendo in acque poco profonde e così è stato possibile salvarle. Per tre di loro purtroppo non c'è stato niente da fare.

Le drammatiche immagini del salvataggio da Facebook


 

Le balene pilota, che fanno parte della famiglia dei delfini, sono spesso coinvolte in arenamenti di massa, proprio per la loro natura socievole, secondo l'American Cetacean Society. In Nuova Zelanda nel 1918 rimasero spiaggiati circa 1000 globicefali e nel 2017 circa 600. Nel luglio 2002, 60 balene pilota morirono a Cape Cod, nel Massachusetts, e nelle spiagge vicine. Le balene si erano arenate in tre ondate per due giorni.

© RAI COM SPA (Articles)

Altro da Rai News

image beaconimage beaconimage beacon