Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Brexit: Corbyn chiede secondo referendum e si schiera per il Remain

Logo AGI AGI 09/07/2019

Il leader del Labour, Jeremy Corbyn, ha sciolto le riserve e per la prima volta ha chiesto un secondo referendum sull'uscita del Regno Unito dalla Ue con o senza accordo. Il leader dell'opposizione britannica era stato fortemente criticato, anche dalla base del partito, per la sua mancanza di chiarezza sulla questione, che avrebbe anche causato l'emorragia di voti alle ultime europee.

GUARDA ANCHE: Brexit senza accordo la May apre a Corbyn

In una lettera ai membri del Labour, arrivata dopo un incontro con il suo staff, Corbyn ha sfidato il prossimo premier, che uscirà dalle primarie Tory: "Chiunque diventerà il nuovo primo ministro, deve essere abbastanza sicuro da rimettere l'uscita dall'Ue, con e senza accordo, al voto popolare", insieme all'opzione di rimanere nell'Unione.

Sempre nella stessa missiva, Corbyn ha chiarito che il Labour, nella campagna referendaria sosterrà il Remain, "sia contro una Brexit no deal, che contro un'uscita con un accordo dei Tory, che non protegge l'economia e i posti di lavoro". 

ALTRO SU MSN: 

La corsa alla leadership britannica tra i conservatori punta su brexit con o senza accordo (Euronews)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da AGI

image beaconimage beaconimage beacon