Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Gli Stati Uniti lasciano l'Unesco, non piace la politica a favore della Palestina

Logo Rai News Rai News 12/10/2017

Gli Stati Uniti avrebbero deciso di lasciare l'Unesco dopo le recenti tensioni sull'ingresso della Palestina come membro dell'organizzazione.

Unesco (Gettyimages) © Fornito da Rai News Unesco (Gettyimages)

La decisione, riferiscono fonti ufficiali americane all'Associated Press, è stata presa in seguito alle recenti risoluzioni dell'Unesco che hanno condannato Israele.

Negli Usa il voto di includere la Palestina è stato visto come la prova di una propensione anti-israeliana all'interno delle Nazioni Unite, dove gli isrealiani e i suoi alleati sono di gran lunga meno numerosi rispetto a arabi e suoi sostenitori. Il direttore generale dell'agenzia culturale dell'Onu Irina Bokova ha dichiarato di aver ricevuto la notifica del ritiro americano, che sarà annunciata la prossima settimana e avrà effetto a partire dal 31 dicembre.

Gli Stati avevano bloccato i finanziamenti all'Unesco dopo la votazione sull'ingresso della Palestina come membro nel 2011, ma il Dipartimento di Stato aveva mantenuto un ufficio nelle sedi centrali di Parigi e cercato di incidere sulla sua politica da dietro le quinte.

Non si tratta, comunque, di una prima volta: l'amministrazione Reagan decise di lasciare l'organizzazione nel 1984, in piena Guerra Fredda, a causa della sua presunta propensione per l'Unione Sovietica contro l'Occidente. A far rientrare Washington nell'agenzia, che contribuì a creare nel 1945, fu il presidente George W. Bush, nel 2002. 

ALTRO SU MSN: 

California, la devastazione dopo gli incendi vista dal drone (Corriere Tv)

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Rai News

image beaconimage beaconimage beacon