Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Maxi incendio in Portogallo: è una strage, 58 morti e 59 feriti. Aiuti da Spagna e Francia

Logo Notizie.it Notizie.it 18/06/2017 Daniele Orlandi

E’ già stata definita la maggior tragedia con vittime umane degli ultimi tempi per il Portogallo, l’incendio divampato alcune ore fa e che ha provocato una vera strage con un bilancio ancora provvisorio di 58 morti e 59 feriti, dei quali almeno 5 in gravissime condizioni. Non è del tutto chiaro cosa abbia scatenato il rogo divampato attorno a Pedrogao Grande, ad una distanza di circa 160 chilometri dalla capitale Lisbona, ma secondo le autorità sarebbe da escludere il dolo; dunque probabilmente potrebbe essere stato causato dalla caduta di un fulmine, che ha innescato un incendio in grado di devastare decine di ettari di foreste e molto difficile da estinguere.

Basti pensare che sono oltre 700 i pompieri che stanno lavorando senza sosta nel tentativo di circoscrivere le fiamme e fermare la diffusione del maxi rogo che ha colto di sorpresa decine di automobilisti, rimasti letteralmente bloccati nelle loro automobili circondate dalle fiamme; veicoli che sono divenuti le loro tombe, tanto che almeno trenta cadaveri sono stati trovati ancora rinchiusi nelle loro auto mentre altri hanno provato a scappare ma proprio mentre tentavano la fuga sono stati investiti dalle fiamme che hanno causato il decesso di intere famiglie. In un bosco la scoperta più raccapricciante: due auto erano ferme in mezzo alla strada, completamente carbonizzata con, all’interno, i corpi senza vita di nove adulti e due bambini.

incendio in portogallo © youtube Incendio in portogallo

Nessun atto criminale secondo la polizia giudiziaria, probabile caduta di un fulmine?

Da ecludere, secondo la polizia giudiziaria, un atto criminale all’origine dell’incendio. Un fulmine caduto ad un albero situato nel mezzo di vegetazione secca sarebbe la causa del maxi rogo alimentato dal fatto che da giorni nella zona non piove e dunque le fiamme avrebbero trovato terreno ‘fertile’ per propagarsi rapidamente anche perchè le alte temperature, di circa 40 gradi e venti fino a 200 km/h hanno permesso all’incendio di espandersi a macchia d’olio. Questa mattina nel corso dell’Angelus domenicale, Papa Francesco ha espresso la sua vicinanza al ‘caro popolo portoghese’ invitando i fedeli a pregare in silenzio per le tante vittime di una terribile tragedia che fa seguito di pochi giorni ad un altro incendio, quello scoppiato all’interno della Grefell Tower di Londra e che potrebbe aver provocato centinaia di morti.

Mezzi aerei sono stati inviati anche da Francia e Spagna per dare aiuto al Portogallo nella interminabile lotta contro le fiamme e anche due canadair italiani sarebbero pronti a partire poichè sono almeno quattro i fronti ancora attivi, due dei quali definiti ‘molto violenti’. Inoltre il rogo ha generato una nuvola di fumo estesa per chilometri che rende particolarmente difficoltose le operazioni aeree di spegnimento. Sulla vicenda è intervenuto il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker che ha attivato il meccanismo di assistenza della protezione civile Ue, mentre il premier Antonio Costa, arrivato sulla zona da Lisbona nella notte insieme al presidente portoghese Marcelo Rebelo da Sousa ha dichiarato, “è la maggior tragedia con vittime umane degli ultimi tempi” ha detto Costa. Intanto sono partite le procedure, da parte della polizia giudiziaria, per l’identificazione delle vittime.

ALTRO SU MSN: 

L'incendio che ha fatto strage in Portogallo, cosa è successo nella foresta di Pedrogao (Corriere Tv)

Riproduci nuovamente video

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon