Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Sigarette elettroniche aromatizzate, Trump valuta il bando

Logo Quotidiano.Net Quotidiano.Net 11/09/2019
© SE Poligrafici(wc)|ANSA|a5dbb52a833f034c452da5f82c266917

Washington, 11 settembre 2019 - L’amministrazione Trump è pronta a vietare le sigarette elettroniche aromatizzate. La stretta prevista dopo che negli Usa si sono verificati almeno sei casi di decessi causati da una malattia polmonare misteriosa, che si sospetta sia legata proprio al consumo improprio delle e-cigarette, fuori dalle raccomandazioni d’uso. La possibilità che venga presa tale drastica misura restrittiva è emersa nel corso di un incontro con le autorità sanitarie federali al quale ha partecipato anche il presidente Donald Trump in persona. Le autorità sanitarie americane hanno espresso serie preoccupazioni per quella che viene considerata un’epidemia fuori controllo, con centinaia di persone che manifestano disturbi polmonari, tosse, crisi asmatiche, spasmi respiratori, rantoli e affanno, in conseguenza dello svapo. L’escalation di complicanze con insufficienza polmonare è dovuto all’impiego di sostanze nocive introdotte nelle miscele utilizzate per sciogliere nicotina e aromi nei vapori, quindi l'effetto letale non dipende dalla sigaretta elettronica ma dalle sostanze che vengono introdotte incautamente nei fornelli.

Le autorità americane segnalano almeno 450 casi di malattie polmonari legata all’uso delle e-cig, in un crescendo di casi che nelle ultime settimane sta soprattutto portando allo scoperto una profonda lacuna: non ci sono dati sufficienti per poter avere una quadro completo degli effetti sulla salute delle sigarette elettroniche. I decessi si sono verificati in California, Minnesota, Indiana, Illinois e Oregon. Nel luglio scorso, anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) aveva rilevato come il rischio per la salute associato alle sigarette elettroniche, con nicotina e senza, "non risulta ancora stimato in modo conclusivo". Due anni fa un’osservazione analoga era stata fatta in Italia dall’Istituto Superiore di Sanità. Il lavoro da fare è decisamente molto, considerando le numerose sostanze che possono essere inalate con il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche.

Per gli effetti di tossicità che possono esercitare sulle cellule, alcuni additivi introdotti di recente possono scatenare crisi respiratorie acute, che si manifestano anche a distanza di mesi. Tra i sospetti che si stanno facendo strada, da verificare con una sperimentazione, c’è anche quello secondo cui gli effetti che si cominciano a osservare possano essere legati ai metalli pesanti, mentre negli Usa si ritiene plausibile che molti abbiano accusato malori per aver introdotto succedanei sintetici della cannabis nei liquidi da svapare.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Quotidiano.net

image beaconimage beaconimage beacon