Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Stato dell'Ue: il regalo nazionalista di Farage a Juncker

La risposta nazionalista di Farage al discorso di Juncker , incentrato sul valore di un patriottismo europeo, non si fa attendere: l'ex leader dell'UKIP, ha regalato al Presidente della Commissione europea le calze Union Jack con la bandiera inglese e ha commentato: "Ha incentrato tutto sul potere, senza riconoscere che c'è un crescente malcontento... ci ha lanciato un appello ad essere patrioti a livello europeo e a non esserlo invece a livello nazionale" Il tema dell'immigrazione ha dominato il discorso di Juncker che ha proposto il rafforzamento della guardia di frontiera e dei guardacoste europei (aumento di funzionari da qui al 2020 per arrivare a 10mila unità), la creazione di una agenzia europea per l'asilo e l'apertura di vie di immigrazione legale verso l'Europa e ha ribadito: "Abbiamo bisogno di migranti qualificati". Proposte che per l'eurodeputato conservatore polacco Ryszard Antoni Legutko arrivano troppo tardi: "Tutto prevedibile, non c'è nulla di nuovo. Alcune delle proposte, come quella di rafforzare i confini esterni, anche se buone arrivano troppo tardi e risultano difficili da attuare" . Anche la Sinistra Ue resta critica sul discorso di Juncker: mancano riferimenti alle politiche sociali, alla solidarietà e alla sicurezza sociale per il futuro dei cittadini europei, perché gli effetti della crisi economica non sono ancora passati. "Abbiamo parlato solo di difesa, dobbiamo essere più forti nel mondo, dobbiamo parlare una sola lingua, così saremo più rispettati - afferma l'eurodeputata tedesca della sinistra GUE Gabriele Zimmer - e ha dimenticato che prima di tutto ci si deve conquistare il rispetto dei nostri cittadini".
image beaconimage beaconimage beacon