Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

8 corpi recuperati e continuano le ricerche di 5 dispersi

Logo Avvenire Avvenire 28/11/2022 Redazione
© Fornito da Avvenire

A 48 ore dalla tragedia sono otto i morti accertati, cinque i dispersi: tra le vittime anche un neonato di appena 22 giorni. Sono 230 invece gli sfollati al momento e 4 i feriti, di cui uno in gravi condizioni all'Ospedale Cardarelli. Fra i dispersi anche due ragazze e una famiglia con due figli.

Questa mattina le squadre di soccorritori che lavorano a via Celario hanno individuato ed estratto l'ottava vittima dell'alluvione. Si tratta di un uomo di cui per il momento non si conosce ancora l'identità e che a breve verrà trasportato alla sala mortuaria dell'ospedale isolano.

Dopo la richiesta della Regione Campania il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza a Ischia: possibile che vengano stanziati due milioni di euro.

Anche papa Francesco all'Angelus a ricordato le vittime sull'isola: "Sono vicino alla popolazione di Ischia".

Le ricerche da parte dei soccorritori sono proseguite: carabinieri, polizia e vigili del fuoco hanno inviato rinforzi, mentre sommozzatori cercano corpi a mare.

"Rabbia e dolore per quanto accaduto, anche perché queste immagini ci portano periodicamente alla fragilità del territorio che noi denunciamo da sempre. Il nostro territorio è una perla del Mediterraneo ma ha delle criticità che sono evidenti. Oggi parliamo del rischio idrogeologico, in passato abbiamo parlato e in futuro parleremo del rischio sismico e periodicamente facciamo i conti un Paese che non riesce a fare della prevenzione un punto direi culturale e poi in realtà operativo" con queste parole Fabrizio Curcio, Capo della Protezione Civile ha riaperto il dibattito sulla fragilità del territorio, acuita dalla piaga dell'abusivismo edilizio sull'isola di Ischia.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Avvenire

image beaconimage beaconimage beacon