Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Borse positive dopo week end di tensione. Giù il petrolio

Logo Il Sole 24 Ore Il Sole 24 Ore 4 giorni fa Andrea Fontana
Il Sole 24 Ore © Fornito da IlSole24Ore Il Sole 24 Ore

I listini azionari europei reagiscono con un andamento positivo al week end di tensione sulla situazione siriana con il pesante bombardamento condotto da Stati Uniti, Regno Unito e Francia ai siti chiave per la produzione di armi chimiche da parte di Damasco. Nei primi scambi, tutti gli indici del Vecchio Continente mostrano rialzi comunque moderati: Francoforte è la migliore (+0,2%) insieme a Piazza Affari esordisce con +0,22% nel FTSE MIB.

In prima fila Stmicroelectronics e Telecom Italia, vendite su Moncler e sui petroliferi (-0,6% Saipem e Tenaris, -0,4%Eni) in risposta alle prese di beneficio sul barile di petrolio che, sulle tensioni siriane, aveva terminato le contrattazioni di venerdì ai massimi da giugno 2015 per quanto riguarda il Brent (in area 72,6 dollari) e al top da dicembre 2014 per quanto riguarda il Wti (a 67,3 dollari): in avvio dei mercati continentali il West Texas Intermediate con scadenza maggio arretra di un punto percentuale a 66,74 dollari, il Brent dell'1% a 71,8 dollari al barile. Piatta Generali che ha completato la vendita delle sue attività a Panama e Colombia per 170 milioni di euro. A Londra, in caduta(-4%) il gigante della pubblicità Wpp dopo le dimissioni con effetto immediato del suo ceo Martin Sorrell dopo i risultati di una indagine condotta dall'azienda per comportamenti scorretti. Stabile l'euro/dollaro a 1,2332.

Borsa di Tokyo in rialzo. Sale anche lo yenChiusura in rialzo per la Borsa di Tokyo in una giornata caratterizzata dal ridimensionamento dei timori degli investitori legati all'escalation delle crisi siriana. Alla fine delle contrattazioni l'indice Nikkei ha guadagnatolo 0,26% (+56,79 punti) a 21.835,53 punti mentre l'indice più ampio Topix è salito dello 0,40% (+6,86 punti) a 1.736,22 punti. Sul fronte degli scambi, lo yen ha guadagnato un po' di terreno nei confronti della valuta statunitense: il dollaro,in chiusura di borsa, valeva infatti 107,17 yen, contro i 107,55 yen di venerdì scorso. Anche l'euro si è indebolito nei confronti della divisa nipponica, ed è stato scambiato a 132,22 yen rispetto ai 132,55 yen della vigilia.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Sole 24 Ore

image beaconimage beaconimage beacon