Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Energica, arriva il tre ruote elettrico made in Italy

Logo Red Magazine Red Magazine 5 giorni fa Alessandro Codognesi

Il mondo che cambia

Piaccia o non piaccia, questo è un pezzo del futuro della mobilità. Il mondo della trazione elettrica si sta ampliando giorno dopo giorno, e va ormai a toccare tutti i segmenti, non ultimo quello dei tre ruote, che per conformazione, peso e spazio a bordo potrebbe rappresentare una opzione interessante da elettrificare.

Tra i player più importanti in questo segmento c’è l’italiana Energica, da sempre portabandiera della mobilità “zero emissioni” che oggi annuncia un’importante novità. Dopo sportive e naked di alta gamma, dopo aver lanciato a EICMA il concept Bolid-e e dopo aver presidiato pesantemente il motorsport con il nuovo campionato MotoE, è di oggi la notizia che Energica si dedicherà anche alla mobilità urbana. Foto e informazioni latitano, ma qualcosa è trapelato…

© Fornito da Red Magazine

Il prototipo Bolid-e presentato quest’anno all’EICMA è molto avveniristico e fa capire quanto l’azienda italiana abbia lo sguardo rivolto al futuro. Un esempio sono i due specchietti laterali, qui sostituiti da due Galaxy A9. Collaborazioni.

ALTRO SU MSN: 

RIDE 3 accende i motori (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

Che caratteristiche deve possedere un mezzo dedicato alla guida in città? Dev’essere leggero, stabile e sicuro. Ecco perché il mezzo di Energica avrà tre ruote, ma non solo: il prototipo Urban (per ora è questo il suo nome) sfrutterà la Battery Swap System (BSS), una tecnologia sviluppata dalla società italiana FlyMove.

© Fornito da Red Magazine

Modularità

Semplificando, si tratta di un sistema che prevede la modularità delle batterie, che possono quindi equipaggiare uno scooter o altri mezzi (FlyMove parla addirittura anche di aerei…) secondo le esigenze. Questa tecnologia rientra in un piano chiamato Smart Mobility Platform, presentato poco tempo fa, che oltre alle batterie modulari prevede l’installazione di speciali “stazioni di servizio” nelle grandi metropoli, in grado di sostituire la batteria scarica con una carica in meno di 3 minuti. Un piano ambizioso, che ricorda molto da vicino il programma iONEX di Kymco. Naturalmente, tutto ciò non si realizzerà nell’immediato: un piano strategico di questa portata (si parla anche di produzione di energia elettrica onsite) richiede anni di sviluppo e molti investimenti, ma la società FlyMove è sicura di poterlo portare a termine. Staremo a vedere, ma nel frattempo attendiamo fiduciosi il tre ruote di Energica.

L'articolo Energica, arriva il tre ruote elettrico made in Italy proviene da RED Live.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Red Magazine

image beaconimage beaconimage beacon