Usando questo servizio e i contenuti correlati, accetti l'utilizzo dei cookie per scopo di analisi e per fornire contenuti e annunci personalizzati.
Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Inps: 66mila italiani vogliono andare in pensione prima

Logo Il Giornale Il Giornale 17/07/2017 Chiara Sarra
Inps © Google Inps

Oltre 66mila italiani vogliono andare in pensione prima di quanto previsto. Lo dicono i dati diffusi stamattina dall'Inps secondo cui sono state presentate ben 66.409 domande per accedere all'Ape social (l'anticipo della pensione senza costi previsto per alcune categorie disagiate) o al pensionamento anticipato per per i lavoratori precoci. In particolare sono 39.777 le domande per la prima modalità, 26.632 quelle per la seconda.

Il maggior numero di domande, spiega ancora l'istituto previdenziale, è stato presentato in Lombardia (11.048), seguita dal Veneto (6.701), dalla Sicilia (5.608), dal Piemonte (5.568), dall'Emilia Romagna (4.865), dal Lazio (4.594) e dalla Toscana (4.566). La tipologia di aventi diritto più rappresentata è quella dei lavoratori disoccupati con 34.530 domande, seguiti dagli addetti alle mansioni difficoltose (15.030). Solo il 23,18% delle domande è rosa: appena 15.400 donne hanno chesto di poter lasciare il lavoro anticipatamente.

Numeri che rischiano di far crollare il castello di carte messo in piedi di Pier Carlo Padoan. Resta infatti ancora l'incognita sulle coperture, dal momento che i numeri degli aderenti alla voluntary disclosure sono ben inferiori al previsto, con un buco - fortunatamente ancora virtuale - che potrebbe raggiungere i 3,5 miliardi.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Giornale

image beaconimage beaconimage beacon