Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Manovra 2019, Conte: "Escludo modifiche". Fmi: l'Italia rispetti le regole

Logo Quotidiano.Net Quotidiano.Net 12/10/2018
© SE Poligrafici(wc)|ANSA|513cbae81c134a1ff4dc1fd57256525c

Roma, 12 ottobre 2018 - Il governo non cambia rotta sulla manovra finanziaria 2019. A confermarlo è il premier Giuseppe Conte. "La manovra è stata elaborata, meditata e studiata, in tanti mesi e in tanti incontri. Potremmo valutare qualche intervento ma è stata costruita in termini integrali e pensare di modificare qualcosa di significativo lo escluderei", ha detto infatti il presidente del Consiglio da Addis Abeba in Etiopia. Nel percorso in Parlmanto "valuteremo se verranno suggerimenti ma è stata costruita in modo articolato e ben meditato, è assolutamente escluso che in questo momento ci sia la necessità di intervenire", ha aggiunto.

FOCUS Pensioni quota 100, la guida 

TRIA - Intanto il ministro dell'Economia Giovanni Tria prova a rassicurare gli altri Paesi sulla bontà delle misure contenute nella prossima legge di bilancio. E oggi, incontrando il segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin a margine dei lavori delle assemblee annuali di Fmi/Banca mondiale a Bali, ha ribadito che l'Italia è determinata "a proseguire sul sentiero della riduzione del rapporto debito/Pil". Tria ha anche riaffermato la volontà di avere un ruolo attivo e positivo nel processo di rafforzamento dell'euro e dell'Unione europea. Mnuchin, in un tweet, ha definito "costruttivo" il faccia a faccia, confermando che si è discusso dei fondamentali dell'Italia e degli sforzi del suo governo per aumentare la crescita e ridurre il debito.

FMI - Dall'Fmi però arriva un nuovo avvertimento a Roma. "Non è il momento di rilassarsi sulle politiche fiscali", ha detto infatti il responsabile del Dipartimento Europa del Fondo Monetario, Poul Thomsen. "Siamo d'accordo con la Commissione europea, l'Italia deve rispettare le regole", ha sottolineato il funzionario danese, osservando che il nostro Paese "avrebbe dovuto fare più aggiustamenti fiscali in passato". La manovra italiana "va in direzione opposta ai suggerimenti del Fondo", ha osservato Thomsen, ricordando che per l'Italia si prevede una crescita moderata l'anno prossimo, secondo le stime contenute nel World Economic Outlook. Per Thomsen una deviazione dagli obiettivi di riduzione del deficit di una tale ampiezza "non è corretta", ma si è detto convinto che l'Eurozona abbia gli strumenti giusti per evitare un rischio contagio. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Quotidiano.net

image beaconimage beaconimage beacon