Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Mercedes EQC – La Suv elettrica che apre una nuova era

Logo Quattroruote Quattroruote 12/09/2018 Quattroruote
Mercedes EQC – La Suv elettrica che apre una nuova era © Quattroruote Mercedes EQC – La Suv elettrica che apre una nuova era

La EQC debutta ufficialmente e con lei si apre una nuova era per la Mercedes-Benz. Con il marchio EQ (Electric Intelligence) saranno contraddistinti infatti i modelli ad alimentazione elettrica e la EQC è la prima di una gamma che nei prossimi anni si allargherà con una serie di vetture destinate a vari segmenti. Accanto alle EQ elettriche troveremo i modelli ibridi EQ Power e quelli elettrificati EQ Boost. La produzione della Suv elettrica sarà avviata nel 2019 nella fabbrica di Brema, sulle stesse linee dove vengono costruite la Classe C e la GLC. Le batterie giungeranno invece dalla fabbrica di Kamenz. In un secondo tempo, la EQC sarà assemblata anche in Cina dalla joint-venture Beijing Benz Automotive (BBAC).

Design electro-look. Per convincere il mercato il debutto è stato affidato a una Suv di taglia media, caratterizzata da un design che la Mercedes definisce progressivo, ovvero innovativo e diversificato rispetto ai propri canoni, con nuovi paradigmi capaci di creare un concetto alternativo di lusso. La linea, che segue i dettami del nuovo "electro-look", suggerisce un’indole sportiva, mentre il frontale è personalizzato grazie alla presenza delle superfici nero lucido e delle fibre ottiche che percorrono, come al posteriore, l’intera vettura in senso orizzontale. I gruppi ottici anteriori Multibeam Led oscurati sono di serie e l’abbinamento tra nero e blu è la vera e propria cifra stilistica del marchio EQ. Le fiancate sono dominate dai cerchi di lega bicolore, disponibili nelle varianti da 19, 20 e 21 pollici; inoltre, in opzione, è previsto un pacchetto esterno AMG Line.

Finiture specifiche EQ in abitacolo. Gli interni riprendono l’impostazione delle più recenti vetture Mercedes-Benz, con due display da 10,25 pollici riuniti sotto un unico cristallo che gestiscono strumentazione e infotainment e un numero limitato di comandi fisici sulla console centrale. Il trattamento delle superfici, i materiali e l’accostamento dei colori è specifico dei modelli EQ, così come il taglio delle bocchette di areazione. Sono previste dotazioni e finiture specifiche con i pacchetti Electric Art e AMG Line. L’abitacolo, inoltre, è orientato al massimo confort acustico: per filtrare anche le minime vibrazioni provocate dal motore elettrico i suoi supporti sono stati particolarmente curati.

300 kW e 450 km di autonomia. La partita, ovviamente, si gioca soprattutto sul piano tecnico e per questo sono i dati (per ora previsionali) ad avere un ruolo fondamentale. La EQC con trazione integrale con i due motori asincroni con rapporto di trasmissione singolo dichiara una potenza massima di sistema di 300 kW e 765 Nm e un’autonomia pari a 450 km nel vecchio ciclo Nedc, garantita dalle batterie al litio da 80 kWh e 650 kg di peso. Il consumo medio previsto è di 22,2 kWh/100 km con 0 g/km di CO2; il guidatore, inoltre, potrà intervenire con i paddle per modificare l’intensità del recupero di energia su cinque parametri (di cui uno totalmente automatico) e potrà scegliere tra cinque diversi stili di guida: Comfort, Eco, Max Range. Sport e Individual. La vettura è inoltre dotata del pedale dell’acceleratore con feedback aptico per aiutare l’automobilista a sfruttare in maniera efficiente la potenza: questa soluzione fa parte del pacchetto Eco Assist, che analizza i dati del sistema di navigazione e dei sensori di bordo per analizzare l’andamento del percorso, i limiti di velocità e le condizioni del traffico e prevedere le migliori soluzioni per il risparmio di energia.

40 minuti per ricaricare e 5,1 secondi per toccare i 100 km/h. Nonostante l’impostazione votata all’efficienza, la EQC vuole trasmettere anche un senso di dinamismo: al di là della velocità massima autolimitata a 180 km/h, viene infatti dichiarato un tempo di 5,1 secondi per toccare i 100 km/h da fermo nonostante una massa totale (dato provvisorio) di 2.425 kg. La EQC è lunga 4,76 metri, larga 1,88 e alta 1,62 metri con un passo di 2,87 metri. Ai cinque posti nell’abitacolo abbina un bagagliaio da circa 500 litri e può trainare rimorchi fino a 1.800 kg. Le batterie della EQC possono essere ricaricate grazie al sistema di bordo da 7,4 kW, adatto alle prese delle abitazioni private ealle postazioni pubbliche. possibile optare per la Wallbox oppure per le colonnine rapide a 110 kW, riducendo fino a 40 minuti il tempo per recuperare l’80% dell’energia totale. 

MBUX personalizzato. L’infotainment della EQC adotta una versione specifica del nuovo MBUX. Oltre alla grafica personalizzata, sono infatti presenti speciali schermate dedicate ai flussi di energia, all’autonomia, all’analisi della guida e alle fasi di ricarica. Il sistema di navigazione è inoltre dotato di funzionalità aggiuntive e dall’infotainment vengono anche controllate le modalità di guida. La versione dedicata della App Mercedes Me consente inoltre di gestire da remoto la pre-climatizzazione, l’impostazione dei percorsi di navigazione con l’analisi della autonomia necessaria e l’integrazione del network Mercedes Me Charge per la ricerca e il pagamento delle colonnine. La climatizzazione automatica a veicolo fermo attiva in inverno anche il riscaldamento dei sedili, degli specchietti e dei cristalli e può essere personalizzata con profili specifici: all’utente basterà fornire la temperatura richiesta e l’orario di partenza, così da indicare al veicolo come sfruttare la pompa di calore di bordo e gli altri sistemi disponibili.

Sicurezza attiva e passiva al top. La Mercedes-Benz ha lavorato a fondo anche sulla sicurezza testando la EQC secondo i propri rigorosi standard e realizzando una protezione specifica per il pacco batterie. Secondo la Casa i risultati ottenuti superano quelli richiesti dagli standard attuali, garantendo così la massima sicurezza in caso di impatto sia per gli accumulatori che per tutte le altre componenti elettriche del sistema. Dal punto di vista della sicurezza attiva è inoltre prevista l’adozione di tutti gli Adas attualmente disponibili e l’introduzione di una nuova funzione predittiva: in caso di avvicinamento ad una coda di vetture la EQC non è solo capace di rallentare attraverso l’Active Distance Assist, ma può anche sfruttare il Lane Guidance System per accostante la vettura e lasciare spazio a centro carreggiata per i veicoli di soccorso. 

Con la App EQ Ready per capire se sei pronto all’elettrico. Per aiutare i clienti nel passaggio dai modelli endotermici a quelli elettrici la Casa tedesca ha anche realizzato la App EQ Ready. Il sistema consente di monitorare gli spostamenti quotidiani degli utenti simulando l’utilizzo di modelli ibridi ed elettrici Mercedes-Benz, mostrando così quali potrebbero essere i risultati della mobilità alternativa e quale modello potrebbe essere adatto alle caratteristiche dell’utente.

Mercedes EQC - La Suv elettrica che apre una nuova era

Mercedes EQC - La Suv elettrica che apre una nuova era
© Quattroruote

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Quattroruote

image beaconimage beaconimage beacon