Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Proteste Covid, bombe carta a Palermo: ferito un operatore Mediaset | Disordini a Genova e Verona

Logo Tgcom24 Tgcom24 28/10/2020 Redazione Tgcom24
Proteste Covid, bombe carta a Palermo: ferito un operatore Mediaset | Disordini a Genova e Verona © palermo manifestazione Proteste Covid, bombe carta a Palermo: ferito un operatore Mediaset | Disordini a Genova e Verona

Momenti di tensione a Palermo, durante la manifestazione di protesta contro il Dpcm sulle misure anti-Covid. Alcuni dimostranti hanno lanciato fumogeni e bombe carta contro le forze dell'ordine in assetto antisommossa e Michele Schillaci, un operatore del service che lavora con Mediaset, è rimasto leggermente ferito ed è stato soccorso dal 118. La polizia ha fermato due persone. Disordini anche a Genova e a Verona.

Gli scontri sono avvenuti in corso Vittorio Emanuele durante la manifestazione organizzata dai commercianti, iniziata alle 18. Alcuni appartenenti ai centri sociali hanno lanciato petardi e bottiglie di vetro contro le forze dell'ordine che li ha poi inseguiti prima che si disperdessero nei vicoli del centro storico. 

Tensione anche a Genova Lancio di bottiglie, scoppio di petardi, accensione di fumogeni, cariche di alleggerimento da parte delle forze dell'ordine: disordini e tensione nella centrale piazza De Ferrari a Genova. In piazza era stata organizzata una manifestazione per protestare contro l'ultimo Dpcm. Circa 500 tra commercianti, studenti, partite Iva, ma anche esponenti della destra genovese e dei centri sociali, si sono radunati davanti al palazzo della Regione e la tensione è salita quanto sono arrivati gli ultras di Sampdoria e Genoa. Non ci sono stati danneggiamenti. La piazza era presidiata dalle forze dell'ordine.

La prima parte della manifestazione si è svolta infatti senza incidenti: i partecipanti avevano quasi tutti la mascherina, ma le distanze non erano proprio rispettate. Il sindaco Bucci si è fermato a parlare con i manifestanti. "Se ci chiudi ci devi pagare", uno degli slogan urlati. La tensione è salita quando ultras di Genoa e Sampdoria sono arrivati in piazza. Hanno organizzato un corteo, acceso fumogeni, lanciato un petardo verso un blindato della polizia e alcuni hanno colpito con pugni un'auto della polizia, mentre altri hanno lanciato bottiglie contro i poliziotti.

Scontri a manifestazione dell'estrema destra a Verona Scontri nel centro di Verona tra le forze dell'ordine e dimostranti di estrema destra, con lanci di petardi verso gli agenti che hanno risposto con lacrimogeni, durante un corteo di protesta. I dimostranti, dopo un corteo nei pressi dell'Arena, si sono diretti in Piazza delle Erbe, dove si sono verificati i momenti di tensione e il lancio di oggetti e petardi contro gli agenti, in assetto anti-sommossa. 

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon